Fiat Chrysler si dichiara colpevole di corruzione negli Stati Uniti

Fiat Chrysler si è dichiarata colpevole di corruzione di fronte al giudice distrettuale Paul Borman
Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

La filiale americana di Fiat Chrysler (ora parte di Stellantis) è stata accusata di corruzione nei confronti di dipendenti della UAW (uno dei più grandi sindacati americani). L’azienda si è ora dichiarata colpevole di fronte al giudice distrettuale Paul Borman. La sanzione è duplice: una multa di 30 milioni di dollari (24,86 milioni di euro) e la supervisione obbligatoria da parte di un ispettore indipendente per 3 anni.

Fiat Chrysler si è dichiarata colpevole di corruzione di fronte al giudice distrettuale Paul Borman

Fiat Chrysler ammette di aver pagato più di 3,5 milioni di dollari (2,9 milioni di euro) sotto forma di pagamenti illegali a diversi dipendenti UAW, compreso il Vice Presidente, che, ad esempio, avrebbe beneficiato di una rata del mutuo del valore di 262.000 dollari ( $ 217.000). Inoltre, sembra che gran parte degli importi imputati siano stati utilizzati attraverso il centro nazionale di formazione delle due parti – FCA e UAW – che da allora è stato chiuso.

Per il procuratore ad interim degli Stati Uniti, Salma Mohsin, la condanna inflitta dovrebbe servire da esempio: “Partecipando a questa cospirazione, FCA ha violato il diritto del lavoro federale e il processo di contrattazione collettiva e la fiducia dei membri della UAW nei loro leader. Con i $ 30 milioni di multa e tre anni di supervisione da parte di un regolatore nominato dal tribunale, riteniamo FCA responsabile e inviamo un messaggio ad altre società che questo tipo di crimine non sarà tollerato “.

Un totale di 15 persone sono coinvolte in questo scandalo, compresi gli ultimi due presidenti del sindacato UAW, che si sono tutti dichiarati colpevoli. Per i due ex leader sindacali coinvolti, il verdetto verrà emesso nel 2021, mentre quello di Fiat Chrysler Automobiles verrà pronunciato il 21 giugno.

Ma ciò non è escluso per Fiat Chrysler Automobiles, in quanto deve ancora affrontare una causa intentata dalla concorrente General Motors, che si è opposta alla sentenza di un giudice federale a Detroit nel luglio 2020. UAW avrebbe provocato contratti di lavoro sfavorevoli per General Motors.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share