Fiat Chrysler deve affrontare una class action da 5 miliardi in UK

Fiat Chrysler in UK deve affrontare una causa legale collettiva da 5 miliardi di sterline per il presunto uso di dispositivi illegali in alcuni dei suoi diesel
Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler nel Regno Unito deve affrontare una causa legale collettiva da 5 miliardi di sterline (6,5 miliardi di dollari) per il presunto uso di dispositivi illegali in alcuni dei suoi motori diesel. Secondo PGMBM, una coalizione di avvocati britannici, brasiliani e americani, che rappresentano presunte “vittime di illeciti da parte di grandi corporazioni”, circa mezzo milione di veicoli diesel Fiat, Alfa Romeo, Jeep, Iveco e persino Suzuki costruiti dal 2008 potrebbero essere colpiti.

Sebbene Suzuki non faccia parte di Fiat Chrysler Automobiles , alcuni dei suoi modelli S-Cross, SX4 e Vitara utilizzano motori diesel costruiti da FCA. Se PGMBM vincesse la causa, i proprietari dei veicoli interessati potrebbero ricevere circa £ 10.000 ($ 13.000) ciascuno come risarcimento, riporta AutoExpress.

“Fiat Chrysler Automobiles ha indotto in errore i conducenti sulle vere emissioni diesel prodotte da molti dei loro veicoli. Questo è ancora un altro esempio di una grande azienda automobilistica che truffa i consumatori con un impatto significativo sull’ambiente e sul nostro benessere collettivo “, ha affermato Tom Goodhead, managing partner di PGMBM.

“Fiat Chrysler deve essere tenuta a rendere conto di queste pratiche, e questo caso darà ai consumatori l’opportunità di perseguire un po’ di giustizia e saranno compensati per essere stati indotti in errore da una società di cui potrebbero essersi fidati. Legalmente, i consumatori potrebbero avere diritto a qualsiasi cosa fino al costo totale dei veicoli interessati. Ma sulla base di azioni legali simili in tutto il mondo, riteniamo che ci si debba aspettare £ 10.000 per richiedente “, ha concluso.

Proprio l’anno scorso, FCA ha accettato di concludere una causa da 800 milioni di dollari negli Stati Uniti a seguito di affermazioni simili per l’uso di software illegale. Abbiamo contattato l’ufficio stampa di Fiat Chrysler per il Regno Unito in merito a questa storia e abbiamo ottenuto la seguente risposta da un portavoce: “FCA ritiene che questa affermazione sia totalmente priva di merito e ci difenderemo con forza”.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler richiama 1 milione di auto: ecco il motivo

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share