Fiat, Alfa Romeo e Jeep: grandi cambiamenti in Australia

Grandi cambiamenti in arrivo per Fiat, Alfa Romeo, Jeep e gli ex marchi di PSA in Australia in seguito alla nascita di Stellantis
Stellantis
Stellantis

La gestione di Jeep, Fiat, Alfa Romeo, Citroen, Peugeot e Ram Trucks in Australia sta per rientrare nello stesso ombrello anche se i marchi multinazionali sono gestiti da diversi importatori. Nel gennaio di quest’anno, la Commissione europea ha approvato la fusione di due grandi gruppi automobilistici: FCA che includeva Jeep, Fiat, Alfa Romeo e Ram e PSA che includeva i marchi francesi in difficoltà Peugeot e Citroen e l’ex marchio tedesco di General Motors Opel. Insieme, la nuova alleanza, nota come Stellantis, è il sesto più grande conglomerato automobilistico al mondo.

Tuttavia, l’azienda sta ora risolvendo le questioni in sospeso in tutto il mondo, inclusa l’Australia, dove tre distributori gestiscono sei marchi automobilistici. La sede australiana di Jeep, Alfa Romeo e Fiat – che è una sussidiaria sostenuta dalla fabbrica che riporta direttamente a Detroit – supervisionerà le operazioni locali dei marchi Citroen e Peugeot in difficoltà (attualmente gestite dal distributore indipendente Inchcape, che gestisce anche Subaru), e Ram Trucks Australia (attualmente gestito dal distributore indipendente Ateco, che gestisce anche il marchio cinese LDV, il marchio francese Renault e il marchio italiano Maserati).

Un bollettino riservato inviato ai concessionari è stato distribuito dalla sede centrale di Jeep Australia pochi giorni dopo che Ateco ha espresso interesse a rilevare “marchi in difficoltà” che hanno venduto meno di 20.000 nuovi veicoli all’anno in Australia. I potenziali obiettivi di acquisizione di Ateco in Australia – menzionati in un articolo pubblicato la scorsa settimana da Carsales.com.au – includevano i marchi Stellantis Citroen, Peugeot, Jeep, Alfa Romeo e Fiat, che hanno venduto meno di 20.000 auto a livello locale lo scorso anno.

Il rapporto citava il capo di Ateco, Neville Crichton, dicendo che era sempre “alla ricerca di opportunità” per aggiungere marchi in difficoltà al suo portafoglio di distribuzione indipendente. Tuttavia, appena 48 ore dopo, una nota emessa da Stellantis ai concessionari australiani alla fine della scorsa settimana affermava: “Da oggi, il rapporto con tutti i partner distributori di FCA e PSA in Australia e Nuova Zelanda sarà ora gestito localmente dal gruppo Stellantis con sede in Australia. Saremo responsabili dell’intera attività e delle prestazioni di Stellantis in Australia e Nuova Zelanda”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share