Ferrari pronta a potenziare il motore nella seconda metà della stagione

porterà uno sviluppo “significativo” del propulsore durante la seconda metà della stagione
Ferrari
Ferrari

Carlos Sainz e Charles Leclerc riceveranno una spinta entro la fine dell’anno, dopo che il boss della Ferrari Mattia Binotto ha rivelato che il team italiano porterà uno sviluppo “significativo” del propulsore durante la seconda metà della stagione.

I produttori di motori di Formula 1 sono limitati a un aggiornamento di ciascun componente all’anno, come da regolamento, ed è emerso che la Ferrari ha utilizzato un propulsore con alcune parti con specifiche per il 2020 in questa stagione.

Non è chiaro quando verrà introdotta la nuova PU, ma si ritiene che sarà dopo il Gran Premio di casa della Ferrari a Monza. Con Sainz e Leclerc già al loro terzo e ultimo motore, il duo incorrerà quasi sicuramente in penalità in griglia – e quindi il team probabilmente cercherà di cronometrare il cambio con la nuova unità.

Parlando con i media selezionati prima che il team iniziasse il loro arresto estivo obbligatorio di due settimane, Binotto ha dichiarato: “Porteremo uno sviluppo dell’unità di potenza. Per chiarire i regolamenti per il 2021, potresti avere una nuova unità di potenza nel 2021. Significa che puoi portare un aggiornamento in tutti i componenti dell’unità di potenza: ICE, turbo, MGU-H, batterie, MGU-K ecc.

“Quello che abbiamo fatto all’inizio della stagione, non abbiamo completato l’intero sviluppo della power unit quindi ci sono ancora componenti che sono quelli dello scorso anno. Porteremo un’evoluzione di quelli. Sarà per noi un passo importante per la fine della stagione. Ma più importante per noi sarà l’esperienza in vista del 2022”.

La Ferrari è attualmente terza nel campionato costruttori, a pari punti con la McLaren con 12 Gran Premi ancora da disputare. Binotto ha affermato che l’obiettivo è continuare a migliorare ovunque e, se lo fanno, crede di poter mantenere quella posizione.

“L’obiettivo è quello di migliorare in tutte le aree”, ha detto. “Se saremo in grado di farlo, migliorando continuamente, penso che il risultato sarà il terzo. “Essere terzi è sicuramente un obiettivo positivo. Al momento siamo terzi, a pari punti ma siamo terzi. La squadra sta facendo bene e stiamo migliorando. Penso che possiamo ottenerlo, non c’è dubbio. Ma deve essere una conseguenza del nostro miglioramento in tutte le aree”. La lotta della Ferrari per la terza posizione riprende con il Gran Premio del Belgio a fine agosto.

Ti potrebbe interessare: Ferrari Testa Rossa J è una replica EV in scala al 75% del modello anni ’50

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share