FCA e ENGIE EPS: tecnologia italiana che unisce la rete elettrica alla mobilità sostenibile attraverso V2G

FCA e Engie EPS
FCA e Engie EPS

FCA Italy SpA (“FCA”), una consociata interamente controllata da Fiat Chrysler Automobiles NV, e ENGIE EPS (EPS: FP), operatore tecnologico italiano nel settore dello stoccaggio di energia, dell’idrogeno e della mobilità elettrica, annunciano di aver ricevuto 25 MW di capacità nell’ambito della gara indetta ieri dal gestore di rete italiano Terna. L’innovativo servizio di rete, denominato ultra-fast frequency regulation (Fast Reserve), contribuirà a migliorare la stabilità della frequenza di rete elettrica nel contesto della crescente penetrazione delle fonti rinnovabili.

 La potenza di 25 MW sarà fornita dal 2023 al 2027 attraverso il sistema Vehicle-to-Grid (V2G) realizzato con la tecnologia italiana proprietaria di ENGIE EPS abbinata ai veicoli elettrici di FCA, situato presso l’hub logistico Drosso all’interno del complesso FCA Mirafiori a Torino. Nello specifico, la capacità di alimentazione sarà assicurata da 700 batterie, la maggior parte delle quali a bordo della Nuova Fiat 500 parcheggiata nel recinto di bestiame, oltre che utilizzando batterie “di seconda vita” degli stessi veicoli. Tali batterie, anziché essere smaltite alla fine della loro durata di vita, verranno riutilizzate, dando loro una seconda prospettiva di vita come parte del sistema V2G.

 Questa è la prima applicazione industriale su larga scala del V2G integrato con batterie di seconda vita. Un progetto di economia circolare unico in questo campo, che massimizzerà l’utilizzo delle batterie durante tutto il loro ciclo di vita.

 “È un grande risultato – ha commentato Roberto Di Stefano, Head of e-Mobility FCA Region EMEA – che unisce i settori mobilità ed energia. Due aziende leader stanno lavorando insieme per integrare il proprio know-how per trasformare una visione in realtà: l’e-Mobility diventa così il principale abilitatore per una rapida transizione verso un sistema elettrico più sostenibile ”.

 “In un contesto così competitivo, con oltre 1300 MW di offerte, il 27,5% della capacità aggiudicata da Terna, sarà interamente realizzata con tecnologia ENGIE EPS. Si tratta di un risultato significativo che riporta la tecnologia italiana in Italia e conferma la nostra eccellenza ingegneristica e industriale, dimostrando ancora una volta, come già dimostrato con l’idrogeno, la mobilità elettrica e le più grandi gare mondiali di stoccaggio dell’energia, la competitività dei nostri prodotti e del nostro distretto industriale italiano “, Ha affermato Carlalberto Guglielminotti, CEO e Direttore Generale di ENGIE EPS.

Ti potrebbe interessare: FCA premia i suoi migliori concessionari in Brasile

Articoli Suggeriti
Total
0
Share