F1: Wolff spera nel depotenziamento del motore Ferrari, ma Binotto nega
F1: Wolff spera nel depotenziamento del motore Ferrari, ma Binotto nega

Toto Wolff è preoccupato delle prestazioni della Ferrari e come ha detto in un’intervista: “Se la Ferrari sarà in grado di mantenere il livello di potenza visto in questi giorni, a Shanghai sono chiaramente i favoriti. La pista cinese esalta ancora di più la potenza della power unit, quindi saranno la squadra da battere, e con un margine maggiore rispetto a quello visto nel weekend in Bahrain“.

Proprio domenica, però, la Mercedes ha ottenuto una doppietta con vittoria di Lewis Hamilton e secondo posto di Valtteri Bottas, ma i festeggiamenti post gara sono tutt’altro che felici: le delusione sui volti era davvero tanta.

Toto Wolff: “spero nel depotenziamento Ferrari”

La speranza di Toto Wolff è che la Ferrari, per limitare i problemi di affidabilità, possa depotenziare i motori della Casa di Maranello. Mattia Binotto, però, ha spiegato che non proseguiranno lungo la strada suggerita da Wolff.

“Ci vorrà qualche giorno per le opportune verifiche ma sappiamo che è un problema circoscritto e che sarà facilmente risolto. Non cambieremo le modalità di utilizzo della power unit”. Nonostante il risultante deludente, sono arrivate comunque delle notizie positive: “La certezza del weekend è che siamo stati veloci, anche se ovviamente questo non vuol dire che questa performance sarà sufficiente per il resto della stagione. Sappiamo di avere un buon pacchetto, e stiamo lavorando duramente per sviluppare l’auto con i pacchetti programmati. Siamo certamente delusi per l’esito di questa gara, ma l’umore è buono. Sappiamo che ci aspetta una stagione lunga e ci sono molti aspetti positivi che vengono fuori da questo fine settimana, quindi è deludente ma non siamo allarmati”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here