F1: Alfa Romeo sposterà presto l’attenzione al 2022

Il team principal dell’Alfa Romeo Fred Vasseur ha indicato che il suo team si concentrerà sullo sviluppo della sua monoposto 2022 già all’inizio di questa stagione
Frederic Vasseur
Alfa Romeo Racing Vasseur

Il team principal dell’Alfa Romeo Fred Vasseur ha indicato che il suo team si concentrerà sullo sviluppo della sua monoposto 2022 già all’inizio di questa stagione. La Formula 1 si avvia nell’ultimo anno di questo regolamento che prevede l’utilizzo delle stesse auto del 2020, con solo modifiche alla composizione aerodinamica delle macchine che la scorsa stagione hanno differenziato da questo.

Il capo di Haas Guenther Steiner ha rivelato la scorsa stagione che il suo team avrebbe interrotto lo sviluppo del 2021 all’inizio di gennaio e sembra che l’Alfa Romeo non sarà molto da meno. “Il piano è già sulla carta, abbiamo iniziato a pensare alla stagione 2022 all’inizio di gennaio”, ha detto parlando con la stampa. “Avremo un mix tra il ’21 e il ’22 nelle prime due settimane e poi passeremo direttamente allo sviluppo della monoposto 2022.

“La questione ora è vedere dove potremmo essere all’inizio di marzo per vedere se ha senso investire e svilupparsi, perché dobbiamo anche tenere presente che la differenza in termini di entrate da posizione a posizione quest’anno è enorme.

“Potrebbe essere un argomento importante ma chiaramente, con un progetto nuovo, completamente nuovo, da zero, ha senso ripartire il prima possibile perché all’inizio dello sviluppo di un nuovo progetto il gradiente di miglioramento è enorme e se sei in questo passaggio, puoi guadagnare un’enorme quantità di punti. “

Vasseur ha indicato che la decisione su quando tagliare lo sviluppo dell’auto di quest’anno sarebbe stata costretta dalla mancanza di spazio di aggiornamento dato che lo sport è alla fine di un ciclo di regolamentazione.

Sulla questione se avrebbe aspettato di vedere come si comporta la macchina prima di concentrarsi sul 2022, ha detto: “Sì, certo, ma cambierebbe ben poco. “In quel caso potrebbe cambiare qualcosa ma la differenza non sarebbe affatto enorme. Con la situazione attuale e le auto praticamente uguali al 2020 è sempre più difficile progredire, quindi penso che presto passeremo a pensare completamente al 2022”.

Ti potrebbe interessare: Raikkonen spera in un miglioramento ma sa che non dipende solo dal suo team

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share