Citroën C5 X: ecco la nuova ammiraglia più nel dettaglio

Presentata ufficialmente il 12 aprile 2021, la nuova Citroën C5 X è cambiata radicalmente
Citroen C5 X
Citroen C5 X

Per la sua terza generazione, la Citroën C5 cambia radicalmente stile e persino nome diventando Citroen C5 X. Un modo per mettere in evidenza il suo lato crossover e per richiamare le vecchie berline del marchio, tra cui XM e BX, da cui prende in prestito alcuni dettagli stilistici.  Presentata ufficialmente il 12 aprile 2021, la nuova Citroën C5 X è cambiata radicalmente. Uno dei grandi cambiamenti è il suo nome, dal momento che aggiunge una X al nome storico C5, utilizzato dal 2000. La X richiama anche altre berline Citroën, come la CX o la XM. Il nuovo arrivato prende in prestito da loro alcuni elementi di stile.

Il marchio ha scelto di creare un crossover che unisca tre corpi: berlina, station wagon e SUV. Il nuovo arrivato rappresenta un vero e proprio mix di generi con una lunghezza di 4,80 m, protezioni del corpo in plastica nera e un bagagliaio molto ampio. Tuttavia, l’ispirazione arriva anche dal passato. Il lungo cofano accentuato da un parabrezza arretrato di 10 cm evoca la Citroën CX, mentre la vetratura che corre lungo tutta la carrozzeria ricorda la XM degli anni 90. Il trattamento del pannello laterale posteriore, che comprende un adesivo a linee orizzontali, ricorda alcune BX degli anni 1980-1990.

All’interno, la nuova Citroen C5 X ha un cruscotto molto orizzontale e digitale, accogliendo nella parte superiore un touch screen che varia da 10 a 12 pollici a seconda della versione. Anche i contatori sono digitali, con uno schermo da 7 pollici preso in prestito da DS3 Crossback e DS4. Anche la leva selettrice sulla consolle centrale proviene dalla cugina DS4 e dalla recente Peugeot 308. Il comfort è massimizzato nella C5 X con i sedili Advanced Comfort che offrono una sorta di imobottitura sul rivestimento, oltre a uno spazio per le gambe molto generoso e un’attenta insonorizzazione grazie alle finestre laminate. Il bagagliaio, che trova un portellone, è quasi identico a quello della station wagon C5 di prima generazione. Offre da 545 a 1640 litri.

Sotto lo specchietto in comune con la cugina Peugeot 308, un elemento laccato nero e cromato collega il parafango alla portiera per i modelli ibridi plug-in. Progettata per la Cina e prodotta localmente nello stabilimento di Chengdu, la berlina di Citroën non offrirà né diesel né V6. In Europa la gamma sarà disponibile in due versioni ( 1.2 PureTech da 130 CV e ibrido plug-in da 225 CV) e quattro finiture (Feel, Feel Pack, Shine e shine Pack). Sebbene i prezzi non siano stati ancora rivelati, si dice che Citroen C5 X sarà venduta intorno ai 32.000 euro come prezzo di partenza. Citroën aprirà il portafoglio ordini in autunno, ma le prime consegne avverranno solo all’inizio del 2022.

Citroen C5 X

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Citroen

Citroën dice addio ai diesel

Citroën ha annunciato che sta seguendo lo stesso percorso della rivale francese Renault nell’eliminazione graduale dei motori diesel…
Total
0
Share