Bottas pensa che l’Alfa Romeo possa fare un bel balzo in avanti

Bottas è ottimista sui miglioramenti del team Alfa Romeo Racing
Valtteri Bottas
Valtteri Bottas

Valtteri Bottas è ottimista che l’Alfa Romeo possa “fare un bel balzo in avanti” quando si unirà a loro il prossimo anno, grazie al nuovo regolamento della F1. Il finlandese lascia la Mercedes dopo cinque stagioni e spera di poter uscire dopo aver mantenuto il suo record del 100% di aiutarli a vincere il Campionato del Mondo Costruttori durante il suo mandato al fianco di Lewis Hamilton.

A prima vista, mentre lascia il posto a George Russell, Bottas scenderà in una squadra di centrocampo inferiore molto meno competitiva che finora ha segnato solo tre punti nel 2021 e si trova al nono posto su 10 in classifica. Ma il 2022 potrebbe essere un altro paio di maniche perché ogni squadra inizia con una tabula rasa, avendo bisogno di produrre un’auto completamente nuova che si adatti ai grandi cambiamenti regolamentari.

L’Alfa Romeo è tra quelle che hanno in gran parte sacrificato lo sviluppo della loro attuale vettura per cercare di partire correndo la prossima stagione, e questo dà a Bottas la speranza che correranno molto più vicino ai primi di quanto non lo sia attualmente. “È interessante che tutto sia aperto”, ha detto il 32enne a MTV Sport Finland. “Il branco può davvero confondersi un po’. In teoria, le prestazioni di tutte le squadre dovrebbero essere abbastanza vicine. Non dovrebbero esserci grosse differenze.

“Questo porta una sorta di positività a tutto. Quando ho visto e sentito perché una squadra dovrebbe fare un buon balzo in avanti, credo che sia possibile, ovviamente con il duro lavoro. “Sono ormai quattro anni di fila con la squadra vincitrice del campionato. Per me è tanta esperienza e posso aiutare la squadra ad andare avanti.

“Tutto quello che ho imparato e quello che so lo porterò avanti, a partire dal lavoro di squadra. “Sarà sicuramente una primavera movimentata, per fare i conti con tutto e conoscere tutti. E passare attraverso le cose per vedere come ottenere risultati migliori e, si spera, lottare per una vittoria un giorno”. Bottas ha anche ammesso che le scritte erano sul muro da tempo alla Mercedes in merito alla loro decisione di separarsi da lui a favore di Russell.

“Era la stessa situazione in primavera e in estate con la Mercedes, che a un certo punto dovevi iniziare a parlare di un nuovo contratto”, ha detto. “Il modo in cui stavano andando le cose e l’umore in cui mi trovavo, e in effetti la squadra era, era praticamente d’accordo che questa fosse la strada da percorrere”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share