David Coulthard: “Antonio Giovinazzi non ha il merito riconosciuto”

Antonio Giovinazzi, secondo Coulthard, ha un enorme potenziale
Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi

Il futuro di Antonio Giovinazzi è stato uno dei più grandi argomenti di discussione in Formula 1 nelle ultime settimane, con il secondo posto all’Alfa Romeo ora l’unico ancora da confermare per il 2022.

Una miriade di contendenti sta cercando di prendere posto al fianco di Valtteri Bottas il prossimo anno, ma il giovane pilota della Ferrari Driver Academy rimane uno dei candidati a mantenere il suo posto con il team di Hinwil per il 2022.

Molti dei candidati per l’attuale posto di Antonio Giovinazzi sono apparentemente caduti nel dimenticatoio o si sono mossi altrove, con Alex Albon che si è trasferito alla Williams, Nico Hulkenberg che si è escluso, Nyck de Vries (campione del mondo di Formula E) che è caduto nel dimenticatoio e il talentuoso adolescente Theo Pourchaire potrebbe essere considerato un po’ troppo giovane per ora.

Il pilota della IndyCar Colton Herta è emerso come un contendente a sorpresa per passare alla Formula 1 il prossimo anno ma, dato che ora si dice che Andretti Autosport si sia ritirato dalle trattative di acquisizione per il Gruppo Sauber, che possiede il team Alfa Romeo Racing, Giovinazzi potrebbe ora essere in una posizione migliore per mantenere il suo posto nel 2022.

Intervista a David Coulthard sul futuro di Giovinazzi

Data la sua forma al fianco di un Campione del Mondo come Kimi Raikkonen nel box Alfa, Coulthard ritiene che l’italiano meriti un posto sulla griglia di Formula 1 l’anno prossimo.

Antonio è un pilota di qualità“, ha detto alla Gazzetta dello Sport l’ex pilota della McLaren e della Red Bull. “Penso che abbia velocità, intelligenza, è un bel ragazzo, il che è sempre una buona cosa per i partner e gli sponsor. Naturalmente sarà sempre complicato quando sei in una squadra come l’Alfa, dove sei collegato alla squadra principale della Ferrari“.

Ma il team Ferrari ha due giovani piloti, quindi non c’è un percorso chiaro per lui per arrivarci. E poiché sei collegato alla Ferrari, questa è probabilmente un’opportunità limitata per andare in altre squadre. Quindi al momento spero che sia in grado di assicurarsi il suo futuro con l’Alfa e poi sono sicuro di cosa può fare al fianco di Bottas. Penso che sia la migliore possibilità per lui.

Penso che Kimi sia un pilota veloce. La gente forse non dà ad Antonio il merito che gli spetta di essere un po’ davanti a Kimi, che è il trend di quest’anno. Penso che sia stato un paio di decimi davanti a Kimi in qualifica. Non è qualcosa che sono riuscito a fare molto spesso ai miei tempi quando ero al fianco di Kimi e, naturalmente, il tempo passa, ma spero che sia in grado di continuare lì e poi vedere cosa accadrà in futuro“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share