Alfa Romeo Racing: ecco perché è convinta che valga la pena fermare lo sviluppo 2021

Frederic Vasseur spiega il suo punto di vista sul fermare lo sviluppo della monoposto 2021
Alfa Romeo Racing
Alfa Romeo Racing

Come ben saprai, dall’anno prossimo la Formula 1 cambierà completamente. Per la questione del budget cap, le scuderie hanno dovuto fare due calcoli per capire se conviene continuare a sviluppare la monoposto del 2021, o concentrarsi solo sul 2022, com’è avvenuto in Alfa Romeo Racing. In quel gruppo di centrocampo ultra-ravvicinato, qualsiasi piccolo vantaggio sul passo gara consente di guadagnare molte posizioni.

Perché nonostante i grandi progressi che ha fatto in termini di passo la scuderia svizzera – riducendo il vantaggio in termini di tempo sul giro complessivo – non sono riusciti a concretizzare molti punti e ora sono anche dietro alla Williams, arrivata a punti una sola volta con entrambe le auto in Ungheria. Sarà difficile recuperare, anche perché non arriveranno aggiornamenti entro quest’anno. Il Team Principal Frederic Vasseur spiega di non avere alcun rimpianto sulle scelte effettuate.

Sicuramente ci sono frustrazioni per le sue possibilità di competere – come Kimi Raikkonen ha espresso nel team radio dopo il GP di Gran Bretagna – ma a lungo termine, Vasseur è convinto che questo sia un caso in cui vale la pena “soffrire” quest’anno, per un maggior guadagno a lungo termine.

Alfa Romeo Racing: l’intervista a Frederic Vasseur

Mi piacerebbe che la squadra facesse più punti“, ha detto Vasseur a Motorsport.com. “Abbiamo fatto grandi sforzi all’interno della squadra, ma il motivo principale per cui stiamo perdendo un po’ di prestazioni dall’inizio della stagione è perché abbiamo deciso di dedicare, da gennaio, il 100% nello sviluppo della monoposto 2022.Quando vedo gli aggiornamenti delle altre squadre, anche se dicono tutti che sono passati alla vettura del 2022, hanno aggiornamenti ogni singolo fine settimana! Ma quando abbiamo preso la decisione, sapevo che se si passa al 100% all’auto dell’anno successivo, non si svilupperà l’auto del 2021. E questo è il caso“.

“Ma penso che sia stata la decisione giusta per noi, perché dove eravamo l’anno scorso, se manteniamo la stessa macchina e continuiamo a investire e svilupparla, non sono sicuro che abbia completamente senso in termini di posizione in campionato. Se dai un’occhiata al distacco dall’AlphaTauri o dalla Alpine, il divario è enorme, ma sono davvero convinto che sia stata la decisione giusta. Sapevamo che c’erano un lato positivo e uno negativo, ma ora devi affrontare il lato negativo“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share