Vasseur: “Bottas esce dall’ombra di Hamilton per fare da leader in Alfa Romeo Racing

Bottas doveva uscire dall’ombra di Hamilton, secondo Vasseur
Valtteri Bottas in Alfa Romeo Racing, spiega Vasseur

Il team principal dell’Alfa Romeo Frederic Vasseur spera che l’ulteriore responsabilità di Valtteri Bottas di diventare un leader della squadra svizzera nel 2022 lo aiuterà a uscire dall’ombra di Lewis Hamilton. Bottas ha concluso il suo periodo alla Mercedes dopo aver corso 101 volte per le Silver Arrows prima di annunciare il suo passaggio all’Alfa Romeo al nono posto per sostituire il connazionale Kimi Raikkonen.

La mossa darà al finlandese la possibilità di guidare un progetto mentre il team mira a salire in classifica, utilizzando le nuove regole aerodinamiche della F1 a proprio vantaggio dopo aver interrotto il lavoro sulla vettura 2021 all’inizio della stagione.

L’intervista a Frederic Vasseur

Parlando in un’intervista a GPFans, Vasseur ha dichiarato: “Abbiamo una relazione a lungo termine. Ha guidato per me nel 2008, 2009, 2010, 2011, qualcosa del genere. Siamo rimasti in contatto perché sono vicino alla famiglia anche negli ultimi 15 anni, ma sono stato chiarissimo e lui è abbastanza intelligente da capire che non possiamo offrire le stesse cose che la Mercedes sta mettendo sul tavolo“.

Combattere per la pole position in Bahrain non è affatto una realtà. Sicuramente è sempre un obiettivo fare un buon lavoro, ma la cosa più importante, credo, per lui nella fase della sua carriera è anche essere il centro della squadra e non è un’offesa per la Mercedes ma è sempre stato l’ombra di Lewis. Quando sei in Red Bull, sei all’ombra di Max e se dai un’occhiata ai piloti al fianco di Max negli ultimi 10 o sei anni, troviamo Gasly, Albon e Pérez. Probabilmente Pérez ha fatto un lavoro migliore l’anno scorso rispetto a questa stagione”.

È una situazione molto, molto difficile essere il compagno di squadra di Max o Lewis e, penso che per Valtteri non fosse troppo importante essere considerato il leader in quel momento”. Bottas farà squadra con il debuttante cinese Guanyu Zhou il prossimo anno, con Vasseur che si aspetta che l’esperienza del 32enne aiuti a coltivare la stella della F2.

Valtteri sta arrivando con la sua mega esperienza della F1, con un ottimo ritmo mostrato soprattutto nella seconda metà della stagione. “Sono abbastanza fiducioso perché lo conosco abbastanza bene e la pensiamo allo stesso modo”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share