Alfa Romeo inizia l’uso “intensivo” del nuovo simulatore

L’Alfa Romeo sfrutterà al massimo il simulatore solo da questo momento
Alfa Romeo inizia l'uso “intensivo” del nuovo simulatore
Alfa Romeo inizia l’uso “intensivo” del nuovo simulatore

La pandemia ha rallentato il lavoro di correlazione dell’Alfa Romeo per rendere questo simulatore aggiornato una risorsa preziosa, ma questi ostacoli sono stati ora superati, grazie anche all’aiuto di Robert Kubica.

Kubica, pilota di riserva dell’Alfa Romeo, si è concentrato molto sul miglioramento della correlazione tra simulatore e vettura durante le FP1 disputate sulla monoposto reale. Infatti, ha guidato in Spagna, Stiria ed Ungheria. Quindi ora, la squadra svizzera sente di aver raggiunto la fase in cui questo simulatore può essere un utile strumento di sviluppo per il resto del 2021, così come per la nuova vettura del 2022.

Il simulatore aiuterà l’Alfa Romeo Racing

Chiaramente, il COVID dello scorso anno è stato piuttosto penalizzante per il piano di sviluppo originale“, ha dichiarato a ‘The Race’ il direttore tecnico dell’Alfa Romeo Jan Monchaux. “Abbiamo creato una task force dedicata e ad alta priorità sul simulatore e ci stiamo arrivando. I piloti ora sono abbastanza contenti del livello di correlazione e della capacità del simulatore di essere uno strumento prezioso e sicuramente inizieremo a usarlo intensamente. Il simulatore è come la galleria del vento, non smetti mai di lavorarci. La correlazione può sempre essere migliorata, quindi va bene fino a quando non ti viene smentito qualcosa e non vedi un problema di correlazione.

Ma questo lo vedremo solo se inizieremo a usarlo attivamente. Quindi siamo vicini al punto in cui sarà un ulteriore asset importante, che evidentemente è mancato alla squadra negli ultimi anni rispetto alla concorrenza. Ogni team ha il proprio simulatore o utilizza una struttura “arretrata” di un team partner, quindi eravamo chiaramente un passo indietro. Ma sono abbastanza fiducioso che stiamo per chiudere il gap”.

Il 2022 è una tabula rasa per la Formula 1 e i team con regolamenti radicalmente aggiornati, quindi teoricamente qualsiasi attrezzatura ha l’opportunità di aiutare a fare quel passo in avanti che consente di essere competitivi. Vedremo come evolverà la situazione nei prossimi mesi e soprattutto in ottica 2022.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share