Alfa Romeo Racing appoggia RedBull e Ferrari per la protesta contro le ali flessibili in Formula 1

L’Alfa Romeo Racing si schiera con RedBull e Ferrari contro la modifica del regolamento sulle ali flessibili
Alfa Romeo Racing
Alfa Romeo Racing

Il team RedBull di Formula 1 si è recentemente trovato alla deriva in una controversia quando Lewis Hamilton ha affermato che l’ala posteriore di Max Verstappen fletteva più del dovuto. E questo alla fine ha portato a “confessare” di avere introdotto delle ali “elastiche” che si flettono in base alla velocità della vettura. Ma la Red Bull era sola in questa impresa? Beh no. La confessione del team austriaco ha portato più team ad ammettere l’utilizzo di ali flessibili, tra cui Ferrari e Alfa Romeo Racing.

Di conseguenza, in Formula 1 sono in corso trattative che potrebbero portare al divieto di queste ali elastiche. Ma l’Alfa Romeo, come altre squadre, ha dichiarato di essere contraria al divieto di ali flessibili e pronta a protestare se la decisione va contro i loro interessi.

La risposta di Alfa Romeo Racing

Il Team Principal dell’Alfa Romeo, Frederic Vasseur, ha dichiarato che il team ha rispettato le regole della F1 nonostante l’utilizzo di alettoni posteriori così flessibili. “Quasi tutti devono farlo. Andiamo tutti al limite delle regole. Questo è il DNA della Formula 1. C’era una regola, ed era chiara. Un grado di deflessione con un carico di 1.000 Newton. Semplicemente non penso che sia l’ideale cambiare questa regola a metà stagione“, ha detto ad Auto Motor Und Sport.

Dobbiamo sviluppare e produrre da zero le parti corrispondenti. Forse ci costerà di nuovo tempo nella galleria del vento. E questo in un momento in cui stiamo tutti cercando di ridurre i costi“. Sembra che anche la Mercedes potrebbe subire un duro colpo a causa delle potenziali modifiche tecniche alle ali della F1. Il capo della Red Bull, Christian Horner, ha recentemente sottolineato l’ipocrisia nell’affermazione della Mercedes, poiché ha rivelato di aver notato che anche le ali anteriori della Mercedes si flettono in modo piuttosto evidente.

Vasseur ha ritenuto che fosse troppo tardi per la F1 per apportare modifiche al regolamento tecnico nel tentativo di vietare di flettere le ali. Ha piuttosto insistito sul fatto che la F1 apportasse queste modifiche durante la pausa invernale, quando le squadre sono completamente impegnate a testare le loro vetture.

Non è l’approccio giusto. Se vuoi cambiare una regola, dovresti farlo in inverno quando le auto sono in fase di sviluppo. E non dopo. Non faccio io le regole, ma il tempismo mi sembra sbagliato“, ha detto.

Nel complesso, sembra che più squadre potrebbero ribellarsi a questo possibile divieto. Quindi, è improbabile che la F1 possa essere in grado di spingere i cambiamenti tecnici nella stagione in corso. A questo punto, come andrà a finire?

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
3
Share