Alfa Romeo: prolungato lo stop della produzione a Cassino

La produzione riprenderà nella seconda settimana di luglio
Alfa Romeo Cassino

Ancora notizie negative dallo stabilimento Stellantis di Cassino per Alfa Romeo. L’azienda, infatti, ha annunciato un prolungamento dello stop della produzione di Giulia e Stelvio. Le attività, ferme in tutto lo stabilimento dall’inizio di questa settimana e dalla fine della scorsa settimana in alcuni reparti, non riprenderanno ad inizio del prossimo mese di luglio come anticipato in precedenza. Stellantis, infatti, ha annunciato un ulteriore ricorso alla cassa integrazione per il sito produttivo di Piedimonte San Germano.

Lo stabilimento laziale resterà fermo anche dal 1° al 7 luglio, prolungando così uno stop già molto lungo. La produzione delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio dovrebbe, quindi, riprendere il prossimo 8 di luglio anche se, al momento, non è possibile escludere un ulteriore proroga dello stop con una ripresa che slitterebbe al successivo lunedì 12 luglio. Aggiornamenti sulla questione verranno diffusi da Stellantis nel corso dei prossimi giorni, in base all’evoluzione della situazione del mercato.

Ricordiamo che dal 9 al 20 agosto è già stata fissata la chiusura estiva dello stabilimento, con ricorso alle ferie per i lavoratori. Resta da capire quanto marcato sarà il taglio della produzione per il mese di luglio. Nel periodo compreso tra il 9 ed il 30 luglio (ultimo giorno lavorativo del mese) potrebbero esserci nuove interruzioni delle attività produttive. Per i lavoratori, quindi, il momento difficile continuerà ancora per diverse settimane.

Considerando che difficilmente la produzione delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio registrerà, nel prossimo futuro, un’impennata improvvisa sarà necessario attendere le novità future per il rilancio del sito.

Confermato il lancio del Maserati Grecale entro fine 2021

Nei giorni scorsi, Maserati ha confermato il lancio del Grecale entro la fine dell’anno in corso. Quest’importante conferma rappresenta, di certo, un’ottima notizia per Cassino. Lo stabilimento, infatti, è la sede scelta per la produzione del nuovo SUV sviluppato su base Giorgio. Secondo fonti sindacali, la produzione del Grecale dovrebbe partire nel corso del mese di ottobre.

Al momento, questa data, pur non essendo stata confermata ufficialmente da Stellantis, appare sempre più realistica considerando le recenti conferme in merito al debutto del Maserati Grecale. Una conferma ufficiale sul piano produttivo per il SUV di casa Maserati potrebbe arrivare subito dopo la pausa estiva quando le attività di pre-produzione dovrebbero registrare l’ultima accelerazione prima dell’avvio della produzione di serie del SUV.

maserati-grecale-tavares-a

Come noto, il Grecale non sarà sufficiente a colmare le capacità produttive di Cassino. La conferma, anche in questo caso, arriva da fonti sindacali. Si tratta, in ogni caso, di un’aggiunta importantissima che dovrebbe limitare drasticamente il ricorso agli ammortizzatori sociali per Cassino, riducendo gli esuberi giornalieri ed evitando le consuete giornate di stop per la produzione.

Per il futuro, in ogni caso, sarà necessario l’arrivo di nuovi modelli per sfruttare appieno lo stabilimento. Una delle ipotesi sul tavolo riguarda la realizzazione di nuove generazione di Giulia e Stelvio che verrebbero sviluppate su base Stellantis Large, la nuova piattaforma che integrerà la Giorgio e che sarà pronta nel 2024. Continuate a seguirci per saperne di più.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share