Alfa Romeo: produzione ferma a Cassino questa settimana

Ancora stop della produzione per Cassino
Alfa Romeo Cassino

L’estate inizia con un primo stop delle attività per lo stabilimento Alfa Romeo di Cassino. Il sito laziale, infatti, resterà fermo da oggi, 21 giugno, e fino al prossimo 25 giugno. Per alcuni reparti, come Verniciatura e Lastratura, lo stop alle attività è iniziato lo scorso 18 giugno e proseguirà per tutta la settimana. Le giornate di fermo produttivo annunciate per questa settimana vanno a sommarsi allo stop per cassa covid già annunciato a maggio e previsto per il 28, 29 e 30 giugno.

A Cassino, quindi, la piena attività produttiva riprenderà soltanto nel corso del prossimo mese di luglio. Al momento, Stellantis non ha ancora confermato il calendario dei lavori per il prossimo mese ma è chiaro che all’orizzonte potranno esserci nuovi stop, anche in base all’andamento delle richieste in arrivo dal mercato internazionale per i due modelli prodotti nello stabilimento, le Alfa Romeo Giulia e Stelvio.

Da notare, inoltre, che la direzione dello stabilimento, in concordato con il comitato esecutivo, ha già annunciato un periodo di chiusura estiva collettiva. Lo stabilimento di Cassino sarà fermo dal 9 al 20 agosto. Durante questo periodo i lavoratori potranno beneficare delle ferie e dei permessi maturati. Anche in questo caso, le attività potrebbero subire ulteriori contrazioni, in base all’andamento delle richieste in arrivo dal mercato.

A Cassino, infatti, si continua a vivere alla giornata in attesa dell’autunno e dell’avvio della produzione del terzo modello che dovrà garantire un notevole incremento delle attività produttive.

Per il rilancio di Cassino si aspetta il Maserati Grecale

Il nuovo Maserati Grecale, come noto, è il modello designato per poter rilanciare le attività produttive nello stabilimento di Cassino. Il nuovo SUV del Tridente è stato sviluppato a partire dalla piattaforma Giorgio, la stessa utilizzata da Giulia e Stelvio. Stando a quanto rivelato da fonti sindacali (ma non ancora confermato ufficialmente da Maserati), la partenza della produzione del Maserati Grecale è fissata per il prossimo mese di ottobre.

Ricordiamo che il Grecale dovrebbe arrivare, già al lancio, in versione elettrificata (con il sistema mild hybrid utilizzato anche da Levante e Ghibli). Solo successivamente, dal 2023-2024, è previsto il debutto della variante a zero emissioni. Nel frattempo dovrebbe arrivare il Grecale Trofeo con motore V6 Nettuno, lo stesso della MC20, proposto in versione depotenziata.

maserati-grecale-tavares-a

Le attività sulla linea del Grecale cresceranno progressivamente nelle settimane successive. Già nel corso del primo trimestre del 2022, infatti, il nuovo SUV della casa italiana sarà disponibile in tutti i mercati internazionali in cui è presente Maserati. In questo modo, l‘impatto del Grecale sulla produzione a Cassino sarà significativo. Ricordiamo che lo stabilimento laziale, attualmente, lavora a ritmo molto ridotto con Giulia e Stelvio che coprono appena il 15-20% delle capacità produttive del sito.

Con il Grecale, modello destinato a diventare la Maserati più venduta in assoluto, si prevede un netto incremento di questa percentuale. Il SUV, in ogni caso, non colmerà le capacità produttive dello stabilimento laziale ma contribuirà in modo decisivo a ridurre il ricorso agli ammortizzatori sociali consentendo un notevole incremento delle attività. Maggiori dettagli sulle tempistiche di debutto del Grecale arriveranno nelle prossime settimane. Continuate, quindi, a seguirci per saperne di più.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share