Alfa Romeo: la piattaforma Giorgio non sarà abbandonata, diventerà la Stellantis Large

La Large sarà la base di partenza dei modelli di fascia alta di Stellantis
alfa-romeo-giorgio

A differenza di quanto riportato da molte testate in questi ultimi giorni, la piattaforma Giorgio su cui sono state sviluppate le Alfa Romeo Giulia e Stelvio, la nuova generazione di Jeep Grand Cherokee e il futuro Maserati Grecale, al debutto entro fine anno, non sarà abbandonata.

A confermare la notizia è una precisazione del CEO di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato rilasciata al magazine Quattroruote, in merito ad alcune sue dichiarazioni di questi giorni che sono state mal interpretate. Molte fonti avevano parlato di un addio definitivo alla Giorgio.

Imparato, invece, ha precisato che la Giorgio non sarà archiviata ma verrà integrata nel nuovo sistema di piattaforme di Stellantis. Il gruppo, ricordiamo, ha in programma il lancio di quattro nuove piattaforme (Small, Medium, Large ed una quarta, Frame, per veicoli commerciali, pick-up e altri modelli di grandi dimensioni).

alfa romeo imparato

Pur non entrando nei dettagli, Imparato ha confermato l’integrazione della Giorgio nel nuovo sistema di piattaforme di Stellantis. Lo scenario più probabile (ma ancora da confermare per il futuro) è che dalla Giorgio venga sviluppata una piattaforma in grado di supportare appieno l’elettrificazione (sia con soluzioni ibride che elettriche) e di conservare le caratteristiche di sportività e performance del pianale originale.

Questa “nuova Giorgio”, che potrebbe essere integrata con soluzioni tecnologiche derivate dal gruppo PSA, diventerà la nuova Stellantis Large, ovvero la piattaforma a trazione posteriore su cui il gruppo realizzerà modelli di segmento D ed E del prossimo futuro. Tali modelli potranno contare su varianti elettrificate con soluzioni PHEV e BEV. Questa piattaforma sarà in grado di garantire fino a 800 chilometri di autonomia in modalità a zero emissioni.

Il lancio della nuova Stellantis Large è previsto per il 2023, come confermato da Tavares in occasione dell’ultima assemblea degli azionisti. Le tempistiche annunciate da Tavares coincidono con le tempistiche di lancio della versione elettrica del Maserati Grecale che potrebbe, quindi, diventare il primo modello ad essere realizzato su questa nuova piattaforma.

alfa-romeo-giulia-stelvio

Tanti modelli per la nuova piattaforma Large di Stellantis

Di certo, la Large è destinata a diventare un importantissimo punto di partenza della gamma futura di Stellantis. Da questa piattaforma sarà sviluppata buona parte della gamma futura di Maserati oltre a tutti i modelli di fascia alta dei brand premium di Stellantis. Le future Giulia e Stelvio ed eventuali modelli di segmento E di Alfa Romeo utilizzeranno la nuova Large e, quindi, continueranno a sfruttare le soluzioni tecnologiche della Giorgio.

L’annuncio di Tavares e le precisazioni di Imparato rappresentano un importante base di partenza per il futuro di Alfa Romeo. I modelli con cui la casa italiana costruirà la fascia alta della gamma di nuova generazione sfrutteranno la Stellantis Large e potranno iniziare ad arrivare a partire dal 2023-2024, anni in cui la carriera di Giulia e Stelvio potrebbe terminare.

Per un quadro più preciso, in ogni caso, sarà necessario attendere il piano industriale di Stellantis. Il gruppo ha annunciato di voler ufficializzare il nuovo piano industriale tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022. Nel corso dei prossimi mesi, quindi, arriveranno importanti novità sul futuro del marchio Alfa Romeo. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
10
Share