Alfa Romeo: i primi modelli firmati Mesonero arriveranno nel 2023

Il nuovo responsabile del design di Alfa Romeo (secondo le indiscrezioni di Automotive News) si occuperò di due modelli chiave del futuro del brand
Alejandro Mesonero-Romanos alfa romeo

In queste ore si sono moltiplicate le indiscrezioni in merito all’arrivo di Alejandro Mesonero-Romanos in casa Alfa Romeo. Il designer spagnolo, protagonista del rilancio di Seat e del debutto del brand Cupra, è passato recentemente a Renault, per gestire il marchio Dacia, ma potrebbe cambiare nuovamente azienda per assumere la guida del design di Alfa Romeo.

Secondo quanto riferito da Automotive News, Mesonero potrebbe entrare in Stellantis da luglio per iniziare subito ad occuparsi dei modelli Alfa Romeo del futuro. L’arrivo del nuovo responsabile del design già quest’estate potrebbe garantire una decisa accelerazione ai lavori di sviluppo della gamma futura di Alfa Romeo.

Le prime Alfa Romeo firmate dal possibile nuovo responsabile del design del brand, Alejandro Mesonero-Romanos, potrebbero arrivare già nel corso del 2023. In particolare, i primi progetti firmati dal nuovo designer potrebbero essere due e potrebbero avere un ruolo chiave nel futuro del brand.

Alfa Romeo B-SUV e Giulietta: le prime firmate Mesonero

Il 2023 potrebbe essere l’anno per il debutto dei primi modelli realizzati dal possibile nuovo responsabile del design di casa Alfa Romeo. Il Tonale è oramai un progetto definito e il suo design è già pronto. Il ritardo nel debutto è legato a questioni di costi del processo produttivo che verranno risolti nel giro di pochi mesi.

Successivamente, però, Alfa Romeo potrebbe presentare due nuovi modelli. Il primo, già praticamente ufficiale, è il nuovo Alfa Romeo B-SUV, noto anche con il possibile nome di Brennero. Tale progetto, ricordiamo, sarà realizzato in Polonia, a Tychy, ed utilizzerà la piattaforma CMP, la stessa della Peugeot 2008.

Il secondo modello firmato dal nuovo capo del design di Alfa Romeo, invece, è ancora più affascinante. Il progetto in questione dovrebbe essere la nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta. Il programma di ingegnerizzazione della Giulietta non dovrebbe durare tanto. La segmento C utilizzerà la stessa base tecnica di altri modelli di segmento C di Stellantis, come la nuova Peugeot 308.

alfa romeo giulietta

Le scelte di design, che saranno fondamentali per il successo del modello, toccheranno al nuovo responsabile che, come sottolineano i rumors di questi giorni dovrebbe iniziare il suo lavoro a metà 2021, avendo così tutto il tempo per finalizzare i progetti in vista di un possibile lancio nel corso del 2023 inoltrato.

L’Alfa Romeo B-SUV e la nuova Giulietta saranno due progetti chiave per il futuro del marchio italiano. I due modelli, infatti, dovranno garantire una notevole crescita delle vendite per il marchio che dovrà però conservare il suo carattere premium e sportivo. La casa italiana, quindi, è chiamata ad una sfida importante e dovrà effettuare scelte determinati dal punto di vista del design.

Il B-SUV è destinato a diventare il modello più venduto di Alfa Romeo in Europa. La nuova Giulietta, invece, potrebbe diventare il nuovo modello entry level della gamma americana di Alfa Romeo oltre che un modello chiave, soprattutto tra la clientela più giovane, in Europa. Maggiori dettagli arriveranno nel corso dei prossimi mesi. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
2
Share