Alfa Romeo conferma che Zhou è nella “lista” per un posto nel 2022

Alfa Romeo: Vasseur conferma che Zhou è in lizza per il secondo sedile nel team
Alfa Romeo Racing Orlen
Alfa Romeo Racing Orlen

Guanyu Zhou è nella lista dei candidati dell’Alfa Romeo per un posto in gara nel 2022, ma Fred Vasseur non sembra influenzato dai 30 milioni di euro che arriverebbero con lui. Secondo quanto riportato, gli sponsor di Zhou sarebbero disposti a pagare all’Alfa Romeo 30 milioni di euro per insediare il pilota cinese in vista della prossima stagione.

L’Alfa Romeo è l’unica squadra con punti interrogativi sulla sua formazione, con il secondo posto al fianco di Valtteri Bottas ancora da confermare. Mentre Antonio Giovinazzi spera che le sue recenti ottime prestazioni di qualificazione giocheranno a suo favore, il suo singolo punto in campionato potrebbe non essere così. Come suggeriscono tali rapporti, i suoi giorni con l’Alfa Romeo e in Formula 1 sono contati con Zhou, secondo nel campionato di Formula 2, che guida la corsa al fianco del protetto della Sauber Theo Pourchaire.

Alla domanda se il pilota cinese fosse un candidato per la seconda Alfa Romeo, Vasseur ha detto: “È come gli altri piloti di testa in F2. “Sta facendo un buon lavoro in F2, ha vinto un paio di gare dall’inizio della stagione ma come gli altri tre ragazzi in grado di fare la pole position.

“Ma sai che la F2 in questa stagione è un po’ diversa rispetto al passato perché ci sono solo quattro eventi finora ma su piste difficili perché il primo è stato il Bahrain, poi sono andati a Monaco, Baku e il quarto è stato Silverstone.

“Penso che Monza e Sochi siano un po’ più convenzionali e diamo uno sguardo all’evoluzione dei giovani ma poi vedremo cosa succede e ci siamo”. Incalzato sul fatto che Zhou fosse nella lista dell’Alfa Romeo, Vasseur ha dichiarato: “Zhou sta facendo un buon lavoro in F2; di sicuro è nella lista.

“Non è solo per il fatto che è cinese, che è uno dei primi in F2. Ha vinto alcune gare e penso che ogni singola squadra in F1 lo stia guardando, ma ora, come ho detto prima, ma i primi quattro eventi sono andati un po’ diversamente. “Ora stanno tornando su piste più standard e i giovani ragazzi in F2 hanno più esperienza e poi vedremo in due o tre eventi dove siamo, qual è l’evoluzione di ogni singolo pilota in F2″.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share