Zhou vuole un contratto di due anni, Alfa Romeo offre solo il 2022

Secondo Auto Motor und Sport Alfa Romeo offre un solo anno di contratto a Zhou che invece ne chiede due
Alfa Romeo Racing
Alfa Romeo Racing

Riconoscendo che Guanyu Zhou è nella short list dell’Alfa Romeo per il 2022, Auto Motor und Sport riferisce che il punto critico nella firma del pilota cinese è la durata del contratto. Zhou vuole un contratto pluriennale, mentre il capo del team Alfa Romeo Fred Vasseur è disposto a offrirgli solo una stagione, il 2022. L’Alfa Romeo è l’unica squadra con un posto ancora disponibile per il campionato del prossimo anno con quattro piloti – Zhou, Antonio Giovinazzi, Theo Pourchaire e Robert Kubica – nella short list.

Zhou, che si dice abbia un accordo di sponsorizzazione di 30 milioni di euro, sembrerebbe in testa alla corsa, ma i colloqui si sono fermati per tutta la durata dell’accordo. Il pilota di Formula 2 vuole due anni o più, ma l’Alfa Romeo è disposta a offrire un accordo solo per il 2022. Michael Schmidt di Auto Motor und Sport afferma: “Guanyu Zhou ha le migliori possibilità [Alfa Romeo], ma abbiamo anche sentito che vuole un contratto a lungo termine che Vasseur non vuole dargli”.

Il motivo è che Vasseur ha affermato più volte di non voler promuovere il pilota Sauber junior Pourchaire già nel 2022, ma potrebbe essere in fila per un posto in gara nel 2023 dopo aver trascorso due anni a correre in Formula 2. Al capo squadra è stato recentemente chiesto se fosse disposto a concedere solo un anno al compagno di squadra di Valtteri Bottas senza nome, lasciando la porta aperta per Pourchaire.

Risponde: “Vediamo chi sarà il ragazzo al fianco di Valtteri prima di discutere del contratto. “Per quanto riguarda Theo, sta facendo un buon lavoro, ha fatto due grandi prestazioni: a Monaco è stata una buona per me ma anche a Silverstone. E poi dobbiamo lasciare che Theo abbia il tempo di migliorare e di costruire non solo il ritmo perché ha la velocità ma tutta l’educazione intorno a questo.

“Ha compiuto 18 anni ad agosto, spero che abbia preso la patente in estate! E che dobbiamo prenderci del tempo”. Ma che si tratti di Zhou o di Pourchaire per il 2022, sembra che Vasseur sia incline a mettere in macchina un pilota alle prime armi.

Ti potrebbe interessare: GP Italia: la gara dell’Alfa Romeo Racing

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share