Vettel:
Vettel: "Ridateci i fot*uti V12!"

Le speranze di Vettel di un podio al Gran Premio di Russia di domenica sono state deluse quando l‘MGU-K sulla sua auto ha smesso di funzionare poco dopo il suo pit-stop. Con il team che si rendeva conto che continuando a correre rischiavano di danneggiare il motore, a Vettel è stato ordinato di fermare immediatamente la sua auto. Come se non bastasse, tutto ciò ha provocato la Virtual Safety Car che è costata la vittoria al compagno di squadra Charles Leclerc.

Le parole di Sebastian Vettel

Dopo che gli è stato detto di saltare fuori dalla sua macchina, un Vettel deluso ha espresso in un team radio la frustrazione: “Ridateci i fottuti V12“. Riflettendo in seguito sul fatto che la delusione della giornata lo abbia spinto a riconsiderare di rimanere in F1, Vettel ha dichiarato: “Non ci sono serie come la Formula 1 con i V12, altrimenti la prenderei in considerazione! Ma no, voglio dire, ovviamente non c’è opzione. Queste power unit sono molto complesse. Penso che dal punto di vista ingegneristico, siano molto affascinanti, ma ovviamente ho la mia posizione in merito e non credo che ci offra un grande vantaggio per le corse e la gente che guarda“.

Vettel ha affermato che essendo stato in lizza per la vittoria in Russia, nonostante le polemiche relative agli ordini del team Ferrari, il ritiro era stato molto difficile da accettare. “In quel momento ovviamente il ritiro è stato molto amaro, perché fino a quel momento ho pensato di guidare molto bene, e sembrava essere un buon pomeriggio“, ha spiegato. “Quindi ovviamente la prima reazione quando la macchina si guasta non è sempre la più felice“.