Stellantis produrrà sistemi di propulsione ibridi ed elettrici in Brasile

Stellantis prevede di produrre anche sistemi di propulsione ibrida ed elettrica in Brasile.
stellantis

La transizione verso l’elettrificazione è una delle pietre miliari più importanti nell’industria automobilistica e nonostante il fatto che l’America Latina stia avanzando a un ritmo più lento rispetto all’Europa, all’Asia o al Nord America, non sarà esente da questa trasformazione. Esistono già diversi marchi che vendono veicoli ibridi ed elettrici e alcuni sono addirittura prodotti in Brasile, come la Toyota Corolla. Ma il marchio giapponese non sarà l’unico, il Gruppo Stellantis prevede di produrre anche sistemi di propulsione ibrida ed elettrica in Brasile.

È quanto anticipano i nostri colleghi di Autos Segredos in un articolo in cui spiegano quale sarà la strategia applicata dall’azienda: in una prima fase verrà introdotta la tecnologia ibrida sui motori Firefly, come accaduto in Europa con la Jeep Renegade e Compass 4xe, che abbinano il motore 1.3 turbo benzina –con potenze da 130 a 180 CV- con uno elettrico da 60 CV posto sull’asse posteriore, che gli conferisce la trazione integrale e la possibilità di avere una modalità 100% elettrica fino a 50 chilometri di autonomia. Per ricaricare le batterie è possibile utilizzare un caricabatterie portatile, collegarlo alla rete domestica o recuperare energia dalla frenata. Come il resto della famiglia Firefly, saranno prodotti nel complesso industriale di Betim tra il 2024 e il 2025.

Tempo dopo avverrà l’inizio della seconda fase. Lì Stellantis inizierà la produzione di motori elettrici verso la fine di questo decennio, anche se i propellenti a combustione interna continueranno a far parte del portafoglio ancora per qualche anno, tranne in Europa, dove lo stesso presidente della Fiat ha annunciato che a partire dal 2030 cesseranno di funzionare produrre motori convenzionali.

Non sarà l’unica novità, ci saranno anche modifiche per sfruttare meglio le risorse: verrà disattivato lo stabilimento motori di Porto Real (costruito e utilizzato dall’ex PSA), poiché la produzione di giranti sarà concentrata nello stabilimento di Betim (Minas Gerais) da sempre a capo di FCA. Nel caso dei veicoli elettrici non ci sono ulteriori dettagli su quale sarebbe il powertrain scelto, potrebbe essere la Fiat 500 di nuova generazione o quella utilizzata dall’ex PSA in vari prodotti come Peugeot 208/2008, Opel Corsa o Citroën e-Jumpy. Se i piani avanzati dalla stampa brasiliana si concretizzassero, lo stabilimento di Betim diventerebbe un punto di riferimento mondiale in termini di tecnologia e versatilità.

Ti potrebbe interessare: Stellantis Vigo abbassa le sue previsioni di produzione

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share