Stellantis annullerà i contratti di 129 concessionari in Spagna

Stellantis annullerà i contratti di quattro concessionarie su dieci che ha in Spagna a causa di cambiamenti ambientali e normativi
stellantis

Il gruppo automobilistico Stellantis annullerà i contratti di quattro concessionarie su dieci che ha in Spagna a causa di cambiamenti ambientali e normativi che stanno influenzando il modello di distribuzione del settore.

Questa misura interesserà 129 società concessionarie che saranno costrette a cessare la loro attività, sul totale di 329 che il consorzio ha nel nostro Paese, essendo le reti FCA (Fiat, Alfa Romeo, Jeep, Lancia, Abarth e Fiat Professional) e Opel i più colpiti, come spiegato in un comunicato dei datori di lavoro delle concessionarie (Faconauto) e della distribuzione (Ganvam).

Nello specifico, saranno 35 le società concessionarie FCA interessate da questa misura, che rappresentano il 46% del totale, mentre nel caso di Opel interesserà altre 35 società, che rappresentano il 37% del totale. Sarebbe seguita dalla rete Citroën, la cui misura interessa 31 aziende, il 34% della sua rete totale. Peugeot, con un totale di 23 aziende interessate, il 23% del totale; e DS, con cinque società interessate, che rappresentano il 14% del totale.

Entrambi i datori di lavoro hanno mostrato il loro sostegno ai concessionari interessati e hanno riconosciuto che “continueranno a prendere l’iniziativa affinché i 129 concessionari che sono costretti a cessare la loro attività entro due anni lo facciano salvaguardando i loro investimenti, in modo che possano avere un futuro come aziende”.

Inoltre, sia Faconauto che Ganvam avvieranno le iniziative necessarie affinché le società concessionarie che continuano a far parte della rete Stellantis dopo la ristrutturazione “lo facciano nelle migliori condizioni, con sufficiente certezza del diritto, potendo così continuare a generare attività, occupazione e redditività”.

Le due associazioni hanno ricordato l’importanza nel tessuto imprenditoriale, occupazionale e sociale rappresentato dalle imprese legate alle reti di concessionari del gruppo Stellantis.

La visione del gruppo franco-italiano è “promuovere un modello distributivo sostenibile facendo affidamento su una rete distributiva multimarca efficiente e ottimizzata, che rappresenti i marchi a livello locale e garantisca lo sviluppo delle attività di vendita e post vendita”, come riconosciuto lo scorso mese di maggio.

In questa situazione, gli accordi di vendita e distribuzione di servizi per tutti i marchi Stellantis verranno rescissi con un preavviso di due anni e la nuova rete verrà selezionata poco dopo, sulla base di “fattori e obiettivi chiave”.

Come ha spiegato lo stesso gruppo, con questo nuovo modello “i concessionari e i marchi Stellantis disporranno di un nuovo ed efficiente modello di business progettato per creare sinergie, ottimizzare i costi di distribuzione, aumentare il grado di soddisfazione del cliente e offrire inoltre opportunità di business. sostenibilità, compresa una gamma più ampia di servizi, linee di prodotto, soluzioni di finanziamento e mobilità.”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share