Piastri potrebbe battere Zhou per il posto in Alfa Romeo

Alfa Romeo non si piegherà alle richieste di Guanyu Zhou e potrebbe quindi puntare su Oscar Piastri
Alfa Romeo Racing
Alfa Romeo Racing

Le possibilità di Oscar Piastri di assicurarsi l’ultimo posto sulla griglia di F1 del 2022 non sono finite, con i rapporti che affermano ancora una volta che l’Alfa Romeo non si piegherà alle richieste di Guanyu Zhou. L’Alfa Romeo ha quello che il capo squadra Fred Vasseur ha definito un “problema di lusso” poiché la squadra di Hinwil ha l’unico posto disponibile per il campionato di Formula 1 del prossimo anno. E questo posto avrebbe una lunga lista di pretendenti che lo desiderano, e alcuni – come Zhou – che sono disposti a pagare molto per questo.

Zhou, alla sua terza stagione in Formula 2, ha chiarito che ha finito con la serie feeder, che non ci sarà nel 2022. Il pilota cinese vuole invece un salto in Formula 1 con i suoi sponsor disposti a pagare. Ma mentre i soldi sono buoni, Zhou ha richieste che l’Alfa Romeo non è disposta a soddisfare, come la durata dell’accordo.

Secondo la pubblicazione svizzera Blick, vuole tre anni di contratto, ma Vasseur è disposto a impegnarsi solo per il 2022 poiché intende mettere in macchina il junior Sauber Theo Pourchaire la stagione successiva. Non è la prima volta che viene detto, ma questa volta si dice che l’Alfa Romeo stia usando Piastri come merce di scambio.

Blick afferma che Piastri “minaccia” le possibilità di Zhou di entrare in griglia mentre l’Alfa Romeo ha chiarito che se non possono fare un accordo con Zhou alle loro condizioni, guarderanno al suo collega junior per il ruolo di compagno di squadra di Valtteri Bottas nel 2022.

La firma di Piastri non sarebbe affatto una difficoltà per l’Alfa Romeo, dato che l’Australiano ha vinto il titolo di Formula 3 lo scorso anno, davanti a Pourchaire, ed è attualmente in testa al campionato di Formula 2 con 178 punti contro i 142 di Zhou. Vasseur ha definito la sua situazione di pilota un “problema di lusso”, dicendo ad Auto Motor und Sport che è felice di aspettare fino alla conclusione della stagione di Formula 2 ad Abu Dhabi prima di prendere una decisione.

“Le prossime due gare non si svolgeranno fino a dicembre”, ha detto. “Non possiamo prevedere oggi chi sarà il campione”. Piastri, tuttavia, ritiene di avere più possibilità di essere il pilota di riserva dell’Alpine la prossima stagione rispetto a correre in Formula 1.

Ti potrebbe interessare: GP Turchia: anteprima Alfa Romeo Racing

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share