Opel: la piattaforma EMP2 arriva a Rüsselsheim

La flessibile Efficient Modular Platform 2 (EMP2) arriva nello stabilimento Opel di Russelsheim
Opel Rüsselsheim
Opel Rüsselsheim

Stellantis riporta un ampio lavoro sull’implementazione della piattaforma elettrificata EMP2 presso la sede di Opel a Rüsselsheim. Ciò consente a Opel di introdurre un secondo turno di produzione a Rüsselsheim, che dovrebbe iniziare in autunno.

Opel: a Russelsheim arriva la nuova piattaforma EMP2

La flessibile Efficient Modular Platform 2 (EMP2) viene utilizzata per i veicoli dei segmenti C e D e consente di produrre veicoli a combustione pura ed elettrificati sulla stessa linea. Grazie “alla sua elevata modularità e ai parametri variabili del telaio, dovrebbe consentire molte varianti di modello e quindi una grande libertà nella differenziazione del marchio”. I modelli che si baseranno sulla piattaforma includono la versione E della nuova Opel Astra , ma anche una serie di altre auto e furgoni, soprattutto dell’ex famiglia PSA.

A Rüsselsheim, Stellantis sta investendo “una quantità significativa di milioni” nell’implementazione della piattaforma EMP2, e si dice che sia in corso un ampio lavoro in tutte le aree dell’impianto. Si citano come esempi la carrozzeria e il reparto verniciatura, in cui viene predisposta la verniciatura bicolore e viene introdotto il cosiddetto processo 3-wet, che Stellantis descrive come un “processo di verniciatura particolarmente a risparmio di emissioni”. Anche nell’assemblaggio finale e finale sono state apportate modifiche radicali, tra l’altro con una nuova linea di telai.

Inoltre, i sistemi di trasporto senza conducente sono ora in uso anche nel processo di consegna del materiale presso lo stabilimento di Rüsselsheim: E: Tutti i modelli che verranno prodotti a Rüsselsheim in futuro verranno testati su una pista di prova completamente nuova. Secondo Stellantis, le innovazioni di vasta portata includono anche i sistemi IT e i processi logistici.

Con l’implementazione della piattaforma EMP2, l’azienda con sede a Rüsselsheim prevede anche di introdurre un secondo turno di produzione in autunno, come accennato all’inizio. Secondo Stellantis, il secondo turno creerà circa 300 posti di lavoro aggiuntivi nell’assemblaggio finale e finale quest’anno, che devono essere riempiti internamente con dipendenti provenienti da aree dell’azienda non sufficientemente occupate.

La nuova casa automobilistica Stellantis afferma di possedere attualmente circa 30 modelli elettrificati e di voler ampliare rapidamente la propria gamma di veicoli elettrici e ibridi: si prevede che il numero di modelli elettrificati aumenterà. saliranno a 39 solo entro la fine del 2021.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share