Mattia Binotto mette in dubbio il budget cap

Mattia Binotto spiega il suo punto di vista sul budget cap
Mattia Binotto mette in dubbio il budget cap
Mattia Binotto mette in dubbio il budget cap

Rivelando che gli incidenti, come quello all’Hungaroring, sono costati alla Ferrari 2,5 milioni di euro finora in questa stagione, Mattia Binotto si unisce a Christian Horner nel mettere in discussione il limite di budget. Considerando i problemi affrontati da Max Mosley quando ha tentato di introdurre un limite di budget, la mossa che ha quasi portato allo scioglimento dello sport, alcuni sono rimasti più che sorpresi quando, sotto la sua nuova proprietà, lo sport ha finalmente d’accordo con poco più di un lamento di dissenso.

Quest’anno è stato introdotto per la prima volta il limite di 145 milioni di dollari, che entro il 2023 sarà ridotto a 135 milioni di dollari. Tuttavia, nessuno sembrava aver notato un problema estremamente importante: la questione di come un tale budget avrebbe avuto un impatto sulle squadre se i loro piloti fossero stati coinvolti in incidenti, in particolare quegli incidenti in cui erano vittime innocenti.

Mattia Binotto ritorna a parlare del budget cap

Sulla scia del famigerato incidente di Silverstone, Christian Horner ha rivelato che l’auto di Max Verstappen aveva subito 1,8 milioni di dollari di danni, mentre Dio solo sa quale sia stato il conto per il fine settimana dell’Hungaroring per la squadra austriaca.

Con il suo motore irrimediabilmente danneggiato, Charles Leclerc, vittima dell’eccessivo entusiasmo di Lance Stroll, secondo il Team Principal, Mattia Binotto, ha lasciato la Ferrari con un pesante conto di riparazione. In effetti, suggerisce che finora gli incidenti di questa stagione sono costati alla squadra di Maranello 2,5 milioni di euro.

Comprensibilmente, il Team Princila non è impressionato e, come Horner, ora sta mettendo in discussione un aspetto del budget cap che sembra essere stato trascurato. “Questa è la cifra che abbiamo speso, dal Bahrain all’Ungheria, per i danni subiti in pista e siamo solo a metà stagione“, ha detto ad Autosprint.

Ci sono state e continuano ad esserci discussioni in merito. In caso di incidente, in cui si è coinvolti senza colpa, è giusto mantenere il conto danni fuori dal budget cap?” ha continuato. “Il punto è importante. Il motivo per cui ho citato il nostro dato è per mostrare che nel complesso il danno può costare molto e quindi, mi chiedo, dovremmo considerare un diverso tipo di regolamento in quei casi? Non è facile trovare una soluzione, ma penso che sia qualcosa di cui discuteremo senza dubbio con la FIA, la F1 e tutte le altre squadre nelle prossime settimane“.

È stata una sfida significativa”, ha successivamente dichiarato a Motorsport.com del budget cap, “ma penso che l’intera organizzazione abbia risposto incredibilmente bene. Si trattava di affrontare l’efficienza, cosa in cui i team di Formula 1 non sono stati particolarmente bravi negli anni precedenti“, ha ammesso.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share