Kimi Raikkonen spera di restare in forma nonostante gli scontri in Austria e Inghilterra

Kimi Raikkonen spera di ritrovare la forma vista a Silverstone per l’Ungheria
Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen

Kimi Raikkonen non sta vivendo il periodo migliore della sua poliedrica e soprattutto lunga carriera nel motorsport (parliamo di una carriera nelle massime categorie lunga 20 anni). L’unico quarantenne attualmente in griglia (Alonso compie 40 anni questo fine settimana in Ungheria) ha avuto uno strano incidente con l’ex compagno di squadra Sebastian Vettel in Austria che gli è valso una penalità di 20 secondi, e il finlandese si è ingarbugliato in problemi anche a Silverstone, questa volta con Sergio Perez della Red Bull Racing.

Tuttavia, Raikkonen prende fiducia dal weekend di Silverstone che, a parte l’incidente con Perez, era pieno di speranza. Il finlandese ha girato a lungo con la prospettiva dei punti. “Ero decimo quando sono arrivato insieme a Pérez e penso che avremmo potuto lottare per quel punto fino alla fine della gara“, ha detto Kimi a Speedweek.com.

Intervista a Kimi Raikkonen

Non abbiamo vinto nulla, ma possiamo sperare di portare questa forma in Ungheria, un circuito dove possiamo fare bene. Come sempre, ci aspettiamo che sia vicino sia sabato che domenica, ma se facciamo bene il nostro lavoro si può ottenere un buon risultato“, crede l’uomo che è riuscito a diventare Campione del Mondo nel 2007 e, attualmente, ultimo campione del mondo con una Ferrari.

Anche il team principal dell’Alfa Romeo Frédéric Vasseur intravede opportunità sul circuito ad alto carico aerodinamico ungherese: “Dobbiamo solo fare le cose giuste per fare il passo finale. Abbiamo trascorso la maggior parte dell’ultima gara a punti. E al circuito di Silverstone, un circuito non proprio adatto alla nostra vettura, eravamo in decima posizione fino a pochi giri dalla fine, quindi speriamo di mostrare ancora di più il nostro potenziale su un circuito molto diverso dal tradizionale circuito britannico”.

Questo di domenica sarà l’ultimo Gran Premio prima della pausa estiva, nel quale le squadre avranno l’obbligo di riposarsi dal lavoro per 2 settimane. Vedremo se le promesse verranno mantenute, considerando anche che superare su questo tracciato è estremamente difficile.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share