GP Qatar: la gara della Ferrari

La Ferrari rimonta dalle brutte qualifiche del sabato
GP Qatar: la gara della Ferrari
GP Qatar: la gara della Ferrari

La Scuderia Ferrari è uscita dalla prima edizione del GP Qatar con dieci punti, grazie al settimo posto di Carlos Sainz e all’ottavo di Charles Leclerc. Non è proprio all’altezza delle gare recenti, ma è comunque utile per consolidare il vantaggio sui principali rivali nella lotta per il terzo posto nella classifica Costruttori. Il vantaggio ora è di 39,5 punti, il che significa anche che entrambi i piloti Ferrari hanno maggiori possibilità di finire al quinto posto nella classifica piloti.

Una gara molto ben preparata. Questa gara si è svolta sulla difensiva, consapevoli che su questo tracciato la SF21 avrebbe probabilmente sofferto in termini di usura delle gomme. Con questo in mente, la preparazione della gara è stata scrupolosa nel cercare di gestire le gomme, ottenendo il miglior risultato possibile. Sia Leclerc che Sainz hanno curato molto bene le loro gomme, senza correre rischi e spingendo solo quando era necessario, supportati dai dati che venivano costantemente monitorati dagli ingegneri.

La gara ha posto fine a questo triplice appuntamento intercontinentale andato bene alla squadra, che ora torna a Maranello per ricaricare le batterie in vista dell’ultima doppietta, sempre in Medio Oriente: prima a Jeddah il 5 dicembre, con La Formula 1 debutta in Arabia Saudita e poi ad Abu Dhabi il 12 dicembre per la gara che tradizionalmente chiude il sipario sulla stagione.

GP Qatar: intervista ai piloti

Carlos Sainz: “Non è stata la gara più divertente oggi per noi a causa della gestione delle gomme che abbiamo dovuto fare. Tuttavia, abbiamo fatto un buon lavoro e siamo riusciti a concludere con la strategia inizialmente prevista, nonostante i dubbi che avevamo prima della gara. Come previsto, la partenza della gara con la gomma media è stata dura per me e ho faticato a combattere con le macchine intorno a me”.

Da lì mi sono concentrato solo sull’estensione al massimo del primo stint e poi sulla cura della gomma dura durante i primi giri del secondo stint. Quando mi è stato detto che potevamo spingere fino alla fine, mi sono finalmente divertito a prendere Ocon e Stroll davanti a me. Tuttavia, essere bloccato in un treno di auto con DRS ha reso impossibile il sorpasso, quindi è andata così”.

Nel complesso è stata una tripletta positiva, in cui mi sono sentito sicuro e veloce in macchina in ogni sessione e gara. Abbiamo anche aumentato il nostro vantaggio sulla McLaren, quindi possiamo esserne felici. Prima di affrontare le ultime due gare della stagione ci vuole un po’ di riposo, soprattutto per i meccanici e per ogni membro della squadra corse. Grazie per tutto lo sforzo ragazzi! Infine, congratulazioni a Fernando oggi! Bello rivederlo sul podio”.

Charles Leclerc: “Come squadra, abbiamo concluso il fine settimana con una nota positiva. Personalmente, sono stato felice di vedere il mio ritmo tornare competitivo dopo una qualifica piuttosto frustrante. Vorrei ringraziare i nostri meccanici per l’incredibile lavoro svolto ieri nel cambiare il mio telaio. Già dai primi giri di gara il feeling che avevo in macchina era decisamente migliore e sapevo di poter spingere. In termini di risultato complessivo, non c’è nulla di cui essere entusiasti quando si finisce solo in ottava posizione. Ma considerando che sono partito dalle retrovie e visto il buon ritmo che avevo, soprattutto nel secondo stint con le gomme dure, penso che abbiamo fatto davvero una bella rimonta. Ora faremo tutto il possibile per portare questo slancio nelle ultime due gare della stagione”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share