GP Olanda: il venerdì della Ferrari

La sintesi del venerdì per la Ferrari nel GP dell’Olanda
GP Olanda: il venerdì della Ferrari
GP Olanda: il venerdì della Ferrari

Il weekend del GP Olanda della Scuderia Ferrari è iniziato positivamente. Il tracciato di Zandvoort sembra ben adattarsi alle caratteristiche della SF21, con Charles Leclerc e Carlos Sainz in testa alla classifica dei tempi a fine giornata. Il monegasco è stato l’unico pilota a scendere sotto il muro dell’1’11”. Su una pista dove le qualifiche saranno più importanti del solito, il risultato del venerdì è un ragionevole punto di partenza su cui lavorare, anche se ovviamente ci sono molte variabili da considerare, come i vari livelli di carburante che si testano nelle varie configurazioni.

La prima sessione di prove libere è stata interrotta a lungo per recuperare un’auto fermata in pista. Nonostante il tempo perso, Leclerc e Sainz sono riusciti a prendere confidenza con l’asfalto della pista di Zandvoort, anche se ancora molto sporco, correndo prima con le Hard e poi con le Soft verso la fine, alla ripresa della sessione. Su questa mescola Sainz, che ha percorso 19 giri, ha fatto segnare il terzo tempo di 1’11″601, 22 millesimi più veloce del compagno di squadra che ha percorso 18 giri ed è stato il quarto miglior tempo.

Anche la seconda ora di prove è stata interrotta più volte a causa di problemi tecnici o errori, che a Zandvoort costano caro a causa delle sue piste di ghiaia. I piloti della Scuderia Ferrari hanno iniziato la sessione con le gomme medie per completare la valutazione di tutte e tre le mescole offerte, prima di passare alle Soft per una simulazione di qualifica durante la quale hanno fatto registrare i tempi più veloci. Charles è stato il più veloce in 1’10″902, mentre Carlos è stato subito dietro con un 1’11″056. Entrambi gli uomini sono poi passati alla configurazione da gara, Charles facendo 29 giri e Carlos 28.

GP Olanda: intervista a Sainz e Leclerc

Charles Leclerc: “Penso che ci sia ancora un bel po’ di potenziale per migliorare. Per ora sembra andare bene, ma non dobbiamo farci prendere la mano perché è solo venerdì e sento che i nostri concorrenti hanno ancora un po’ di prestazioni da rivelare”.

“Mi è piaciuto molto guidare sulla nuova Zandvoort. Il circuito sembra molto speciale al primo giro cronometrato ed è nel complesso una pista divertente su cui guidare. Poi per la gara non credo ci saranno molti sorpassi quindi sarà importante assicurarsi una buona posizione in griglia domani. Il nostro passo di gara non era buono come la prestazione sul giro singolo, quindi ci concentreremo su quello”.

Carlos Sainz: “È una pista impressionante e diversa da quella a cui siamo abituati. È stato divertente provare diverse traiettorie nelle FP1 e spingere un po’ di più nelle FP2. Mi sono divertito là fuori oggi e l’atmosfera con i fan vicino alla pista è fantastica!

In termini di prestazioni, ci siamo sentiti subito a nostro agio con il bilanciamento della vettura e con le prestazioni della vettura. Siamo riusciti a fare un buon giro con le gomme morbide, mentre altre vetture competitive sono state colte dalle bandiere, quindi forse è per questo che sembriamo così bene sul foglio dei tempi. Sicuramente abbiamo margini di miglioramento, ma comunque la macchina si sentiva bene ed è stato un venerdì positivo per noi”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share