GP Italia: il sabato dell’Alfa Romeo Racing

Antonio Giovinazzi partirà dalla settima posizione a Monza
GP Italia: il sabato dell'Alfa Romeo Racing
GP Italia: il sabato dell’Alfa Romeo Racing

L’Alfa Romeo Racing ORLEN ha fatto valere le sue potenzialità a Monza, prenotando un posto in quarta fila in griglia per il GP Italia. Antonio Giovinazzi scatterà al settimo posto dopo una prestazione fiduciosa nelle qualifiche sprint, mentre Robert Kubica ha concluso 18° dopo un contatto iniziale durante le battaglie del primo giro.

Partito dalla decima posizione, Giovinazzi ha guadagnato una posizione su Perez nella corsa alla prima curva – posizione che non avrebbe mai dovuto abbandonare per il resto della gara – e si è messo all’inseguimento delle due Ferrari. Promosso all’ottavo posto dopo l’uscita di Gasly, il pilota italiano ha corso una gara Sprint intelligente, massimizzando la posizione in cui si trovava e difendendosi con sicurezza dagli attacchi di un risorto Perez nelle fasi finali. Una penalità al vincitore della Sprint Bottas a causa della sostituzioni di diverse parti della power unit consente a Giovinazzi di partire in settima posizione, esattamente la stessa posizione conquistata in qualifica sette giorni fa a Zandvoort.

La gara di Kubica è stata movimentata: è riuscito a battagliare alla prima e alla seconda variante e sembrava intenzionato a migliorare la sua posizione di partenza. Tuttavia un contatto con Tsunoda lo ha arenato nella ghiaia. Il polacco è riuscito a rimettersi in pista, riemergere in fondo al gruppo, con una vettura danneggiata ma con intatto il suo spirito combattivo: è riuscito a passare la Haas di Schumacher, chiudendo al 18° posto, un posto più alto delle qualifiche del venerdì. Il risultato visto ieri, dà la carica alla squadra in vista della gara di oggi che si correrà alle ore 15.00.

GP Italia: le interviste ai piloti

Antonio Giovinazzi: “Sono molto contento del risultato di oggi, soprattutto davanti ai tifosi di casa, e non vedo l’ora che arrivi domani. Sapevamo di dover essere aggressivi in partenza e ce l’abbiamo fatta, recuperando due posizioni. Abbiamo guadagnato una buona posizione per partire domani, ora dobbiamo finire il lavoro e speriamo di guadagnare ancora un po’. Domani sarà una gara molto diversa, con tanto carburante, soste e strategia in gioco: ma siamo fiduciosi. Il nostro ritmo sembrava buono oggi e abbiamo una buona velocità in rettilineo per aiutarci a difenderci. Possiamo andare là fuori e fare la nostra gara“.

Robert Kubica: “La gara non è iniziata bene per me: non so cosa sia successo esattamente, ma non sono riuscito a partire in modo pulito dalla griglia e ho perso molto terreno. Paradossalmente, questo mi ha dato una buona opportunità per vedere cosa stava succedendo davanti a me e sono riuscito a piazzarmi davvero bene nella prima variante, dove ho guadagnato un paio di posizioni. Poi ho fatto un po’ di manovre in stile rally alla seconda chicane, passando in mezzo ad altre due vetture”.

Sfortunatamente, sono stato poi toccato da Tsunoda e sono rimasto bloccato nella ghiaia. Stavo quasi spegnendo il motore, ma poi mi sono detto di provare ad applicare alcune delle mie abilità di rally per uscire dalla ghiaia: non chiedetemi come ma ci sono riuscito! Per il resto della gara ho avuto molto sovrasterzo nelle curve a destra e non sono riuscito a recuperare molte posizioni: ho capito il perché solo quando sono sceso dalla macchina – la parte posteriore del fondo si è gravemente danneggiata nell’incidente e questo ha causato tutti i problemi di equilibrio“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share