GP del Bahrain: intervista a Sainz e Leclerc

Intervista a Leclerc e Sainz

Con due squadre nettamente davanti al gruppo, la lotta per essere la terza migliore squadra è molto serrata nel GP del Bahrain, come si è visto in qualifica e la Ferrari è stata in quella lotta dal primo all’ultimo giro. Durante le qualifiche, la Ferrari sembrava di fatto la terza potenza del mondiale, ma in gara la situazione è leggermente cambiata.

I distacchi dalla McLaren erano ridotti, tuttavia il vero distacco dal leader è ancora eccessivo: parliamo di un minuto. Facendo un confronto con la gara disputata su questa pista quattro mesi fa, i progressi erano evidenti, rispetto ai concorrenti più vicini. Particolare attenzione è stata dedicata alla pianificazione relativa alla gestione degli pneumatici e anche qui questo ha prodotto risultati. C’è ancora molta strada da fare, ma sembra che siano sulla giusta strada.

GP del Bahrain: le parole dei piloti Ferrari

Charles Leclerc: “È un buon inizio e un buon feeling e sono ragionevolmente soddisfatto della gara di oggi. Non posso essere estremamente soddisfatto della sesta posizione, ma alla fine della giornata dobbiamo guardare a dove eravamo l’anno scorso ed è chiaro che abbiamo fatto buoni progressi.”

Ho avuto un ottimo start. Mi sono trovato al terzo posto e ho gestito abbastanza bene le gomme nel primo stint. Penso che ne avevano un po’ di più loro, ma abbiamo dovuto fermarci e cercare di spingere gli altri verso strategie diverse, che era la cosa giusta da fare, ma potrebbe esserci costato un po’ in termini di ritmo al fine della corsa”.

Tutto sommato è stata una bella gara e un weekend positivo e abbiamo fatto un bel passo avanti rispetto alla scorsa stagione. Non siamo ancora dove vogliamo essere, quindi dobbiamo continuare a lavorare e spingere al massimo per migliorare nelle prossime gare”.

Carlos Sainz Jr.: “Penso che oggi abbiamo fatto una buona prima gara. È stato molto importante per me completare tutti i giri e continuare a costruire esperienza con la macchina. Forse è per questo che questa volta all’inizio non ho preso troppi rischi e mi è costato un paio di posizioni. Ero curioso di vedere come reagiva la macchina nell’aria sporca di una partenza di gara e sapevo che avrei avuto l’opportunità di reagire una volta preso il mio ritmo“.

Una volta che la gara si è “congelata” un po’, ho iniziato a spingere giro dopo giro e penso che abbiamo mostrato un ritmo molto forte con la gomma media e soprattutto con la gomma più dura durante l’ultimo stint. Sono anche riuscito a fare dei bei sorpassi”.

Oggi sono contento per il lavoro che abbiamo svolto durante tutto il weekend. La Ferrari vuole di più. Voglio di più. Ma è stato un inizio promettente e continueremo a spingere per arrivarci”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share