GP Azerbaijan: le interviste del venerdì ai piloti Ferrari

Interviste a Sainz e Leclerc dopo le prove libere in Azerbaijan
GP Azerbaijan: le interviste del venerdì ai piloti Ferrari
GP Azerbaijan: le interviste del venerdì ai piloti Ferrari credit: @Scuderia Ferrari Press Office

La Scuderia Ferrari ha svolto tutto il programma previsto per le prove libere del venerdì del GP Azerbaijan con la priorità che i piloti si sentissero a proprio agio sul circuito di Baku. In totale, Carlos Sainz e Charles Leclerc hanno completato 86 giri, utilizzando tutte le mescole di pneumatici disponibili e valutando due diverse configurazioni aerodinamiche.

Nella prima sessione, Leclerc e Sainz hanno completato 20 giri ciascuno. Sono partiti con le gomme più dure, aspettando che la pista si pulisse in quanto il tracciato era sporco a causa del forte vento dei giorni scorsi. Quando le condizioni sono migliorate, entrambi i piloti sono passati alle soft, facendo registrare i loro migliori tempi: 1:43.227 per il monegasco e 1:43.521 per lo spagnolo. Nei minuti finali il team ha deciso di riportarli alla mescola dura per lavorare in ottica gara.

Nel pomeriggio il programma è proseguito con Sainz e Leclerc su gomme medie, con le quali Charles ha segnato un 1:43.162 e Carlos ha fermato il cronometro a 1:43.210. Dopo un periodo di bandiera rossa, quando Latifi si è fermato in pista, Sainz e Leclerc sono tornati con le gomme Soft per una simulazione di qualifica. Naturalmente i loro tempi sono migliorati: 1:42.243 per lo spagnolo e 1:42.436 per il monegasco. Poi è arrivato l’unico momento non pianificato della giornata, quando Charles ha urtato le barriere in curva 15, danneggiando l’ala anteriore. Il pilota della Ferrari, però, è riuscito rapidamente a tornare ai box per poi provare una simulazione di gara, come ha fatto Sainz. Carlos, che ha provato anche la gomma soft con il pieno di carburante. Ha completato 24 giri, due in più di Charles che ha usato solo la mescola media nel suo long run.

GP Azerbaijan: le interviste

Carlos Sainz: “Oggi siamo stati un po’ più veloci di quanto ci aspettassimo. Tuttavia, i tempi possono essere fuorvianti, con le auto che possono aver sfruttato la scia sui rettilinei – me compreso – e altre che non finiscono i giri veloci per vari motivi. Tuttavia, è stato un primo giorno incoraggiante per la squadra qui a Baku“.

Domani pomeriggio avremo un’idea migliore in vista delle qualifiche, quindi dobbiamo capire dove possiamo guadagnare un po’ di tempo sul giro, oltre a trovare un buon compromesso per far funzionare le gomme in ottica gara. Potrebbero esserci delle opportunità questo fine settimana e dobbiamo essere pronti a sfruttarle al meglio“.

Charles Leclerc: “È stata sicuramente una giornata migliore di quanto ci aspettassimo, ma è solo il primo giorno di prove. Il ritmo sembrava promettente e continueremo a lavorare durante la notte per essere competitivi domani. Oggi mi sono sentito abbastanza a mio agio in macchina, soprattutto in frenata, forse anche troppo a mio agio, spingendo un po’ troppo in curva 15. Ma alla fine è a questo che servono le prove libere: testare i limiti. Ho fatto un buon giro lì e vedremo cosa possiamo fare domani“.

I nostri principali concorrenti sono veloci, anche se non l’hanno ancora dimostrato. Dobbiamo assicurarci di fare tutto alla perfezione. Dobbiamo massimizzare il nostro potenziale e speriamo di poter fare una buona qualifica“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share