GP Australia: dominio di Leclerc, Sainz in ghiaia

Leclerc domina in Australia con giro veloce, pole e vittoria
GP Australia: dominio di Leclerc, Sainz in ghiaia
credit: @Scuderia Ferrari Press Office

La Scuderia Ferrari ha vinto per la decima volta il GP Australia. Charles Leclerc ha rappresentato la Casa di Maranello sul gradino più alto del podio, conquistando la sua seconda vittoria stagionale, la quarta con la Ferrari, mettendolo al pari di Eddie Irvine, Clay Regazzoni e John Surtees. Leclerc ha condotto tutti i 58 giri intorno all’Albert Park, stabilendo anche il giro più veloce della gara, ottenendo così il suo primo “Grand Chelem”. È stata la 240esima vittoria della Scuderia Ferrari. L’unico rimpianto della giornata è stato il ritiro di Carlos Sainz al secondo giro, uscito di pista alla curva 11, a seguito di una difficile partenza dalla nona posizione in griglia. Nonostante questo, la Ferrari ha perso solo un punto dalla seconda squadra classificata in campionato, che ha portato entrambe le sue vetture al traguardo, ovvero la Mercedes.

La gara australiana, disputata su una tipologia di pista molto diversa dai primi due round in Bahrain e Arabia Saudita, ha confermato ancora una volta che quelli di Maranello hanno fatto un buon lavoro. La F1-75 è stata versatile nell’adattarsi bene alle caratteristiche dei diversi tracciati e Leclerc si è trovato a suo agio fin dall’inizio. Nei primi giri è riuscito a distaccare Max Verstappen, l’unico pilota che sembrava in grado di metterlo sotto pressione.

Sainz Carlos ha avuto un pomeriggio difficile. Un problema con alcuni pulsanti ha costretto il team a cambiare il volante della vettura 55, pochi minuti prima della partenza. Questo non ha influito sulla concentrazione dello spagnolo che non è partito bene. Cercando di recuperare terreno dopo essere sceso al 13° posto, Sainz è andato in testacoda alla curva 11 ed è stato costretto al ritiro dopo esseri arenato nella ghiaia.

GP Australia: le interviste ai piloti

Charles Leclerc: “Che grande vittoria è stata per noi! Abbiamo gestito bene il nostro ritmo ed eravamo estremamente competitivi. Non abbiamo sofferto il degrado delle gomme, anche spingendo forte. La macchina era semplicemente fantastica e sono molto contento di come è andata la mia gara. Sulla carta, questa era una pista che ci aspettavamo fosse ostile per noi, quindi dobbiamo rivedere i nostri dati perché in realtà eravamo molto forti.

È un ottimo modo per iniziare la stagione, ma dobbiamo tenere a mente che siamo solo a tre gare in un campionato molto lungo. Non possiamo permetterci di rilassarci in nessun momento e dobbiamo stare al passo soprattutto sullo sviluppo. Congratulazioni a tutti i membri della nostra squadra. Che lavoro straordinario avete fatto tutti! Sono molto orgoglioso di quanto siamo arrivati ​​lontano e non vedo l’ora di continuare a combattere. Forza Ferrari“.

Carlos Sainz: “Questo è sicuramente un weekend difficile da digerire. Dopo tutto quello che è successo ieri, non vedevo l’ora della gara ma abbiamo avuto problemi anche prima della partenza. Nei giri in griglia abbiamo avuto un problema con alcuni interruttori al volante e abbiamo dovuto cambiarlo un minuto prima del giro di formazione. Sfortunatamente, in griglia, è scattato l’anti-stallo.

Cercando di recuperare e sorpassare, ho commesso un errore perché ho spinto troppo presto quando probabilmente le gomme non erano pronte. Fino alla Q3 il weekend è andato bene, ma da quel momento in poi è andato tutto storto. Lo analizzeremo attentamente, impareremo e andremo avanti. La macchina andava bene, quindi congratulazioni alla squadra e a Charles per la vittoria. Torneremo più forti a Imola.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share