GP Arabia Saudita: le qualifiche della Ferrari

Leclerc capitalizza un ottimo quarto posto. Un errore costringe Sainz a partire quindicesimo
Leclerc e Sainz al GP Arabia Saudita

La sessione di qualifiche davvero avvincente sul circuito di Jeddah per il GP Arabia Saudita ha avuto i suoi alti e bassi per la Scuderia Ferrari, come si evince chiaramente dal risultato. Da un lato Charles Leclerc ha ottenuto un ottimo quarto posto, ma dall’altro c’è stata delusione per Carlos Sainz che dovrà partire dalla 15° posizione in griglia.

Lo spagnolo ha pagato a caro prezzo un testacoda nel suo primo run del Q2. È bastato un leggero tocco al posteriore con le barriere per danneggiare in modo significativo la piastra posteriore destra. Purtroppo non c’è stato abbastanza tempo per sostituire l’ala nella sessione e una volta tornato in pista, Sainz si è subito reso conto che la perdita di carico aerodinamico era troppo grande, influenzando negativamente le prestazioni della vettura.

Leclerc è riuscito a passare alla Q3 con le medie e nel suo ultimo stint ha tirato fuori qualcosa di speciale dal cilindro, realizzando un giro magico per ottenere il quarto tempo assoluto. Difficile prevedere cosa potrebbe succedere nella gara, un po’ perché questo tracciato non è mai stato utilizzato prima e un po’ perché il layout impone di evitare a tutti i costi il ​​minimo errore che può rivelarsi decisivo, come abbiamo già visto in questo fine settimana.

GP Arabia Saudita: intervista ai piloti Ferrari

Charles Leclerc: “Sono molto contento delle mie qualifiche. Oggi si trattava di riprendere confidenza su questa pista e ci ho lavorato dal primo giro in FP3 fino all’ultimo giro in qualifica. L’ho portata davvero al limite e il quarto posto è un ottimo risultato, e non ce lo aspettavamo.
Domani sarà una gara dura ma entusiasmante. Nonostante sia un circuito cittadino, i tre lunghi rettilinei permettono di superare più di quanto ci aspettassimo. Il nostro ritmo di gara è stato buono per tutto il fine settimana, quindi dovremmo avere una buona opportunità se avremo una gara pulita.
Un grande ringraziamento a tutti i membri del nostro team per l’incredibile lavoro svolto ieri sera per rimettere insieme l’auto in perfetta forma. Darò il massimo per portare a casa un buon risultato per loro”.

Carlos Sainz: “Le qualifiche di oggi sono difficili da digerire. Sono stato veloce e a mio agio con la macchina per tutto il weekend e un solo errore ha compromesso l’intera qualifica e la gara di domani. La Q1 è stata molto promettente e già dalle sessioni precedenti sapevo di essere veloce anche con la mescola media. Tuttavia, uno ingresso molto aggressivo di sovrasterzo alla curva 10 mi ha fatto perdere la vettura e, pur essendo riuscito a evitare un grosso incidente, ho toccato il muretto e danneggiato l’ala posteriore. Non c’era tempo per sostituire la piastra terminale danneggiata e i ragazzi hanno fatto del loro meglio per ripararla prima di uscire di nuovo. Sono stato abbastanza veloce nella prima parte del giro ma appena ho caricato un po’ l’ala posteriore in una curva più difficile mi sono reso conto che il carico aerodinamico era molto compromesso e ho dovuto abortire. La gara è incerta e tutto può succedere. Ho fiducia nel mio ritmo e darò il massimo per recuperare alcune posizioni e cercare di ottenere dei buoni punti”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share