Fiat Chrysler semplifica lo sviluppo dei veicoli grazie a Cisco UCS

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha cercato di semplificare il processo di progettazione e sviluppo adottando il concetto di desktop virtuale
Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Nelle produzioni industriali su larga scala, la quantità di dati generati ed elaborati è già di grandi dimensioni per natura. Tuttavia, questo volume aumenta esponenzialmente man mano che le innovazioni vengono implementate, i processi modernizzati e le tecnologie intelligenti vengono adottate. 

Con questa sfida, Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha cercato di semplificare il processo di progettazione e sviluppo adottando il concetto di desktop virtuale (VDI). Come soluzione, ha adottato i server Cisco Unified Computing System (UCS) per creare un ambiente in grado di eseguire disegni ad alta velocità e prestazioni generati e gestiti da team di tecnici.

Il design del data center basato su piattaforma Cisco UCS ha drasticamente ridotto il tempo totale di elaborazione dei dati nel software di modellazione 3D, riducendo il processo da 50 a soli cinque minuti. Questa riduzione ha giovato all’intero ciclo di sviluppo dei veicoli di FCA, che ha comportato anche ulteriori guadagni durante l’operazione dell’azienda.

Lo sviluppo del veicolo di Fiat Chrysler Automobiles in Brasile si concentra su Betim (Minas Gerais), ma la sfida dell’azienda è iniziata quando questi progetti dovevano essere condivisi con professionisti di altre unità, come Goiana (Pernambuco), Cordoba (Argentina) e stabilimenti altri continenti come il Nord America, l’Europa e l’Asia, nonché i fornitori. Questa integrazione tanto necessaria ha comportato un grande volume di traffico dati e, con ciò, alcune limitazioni.

Il primo ostacolo era l’elevato costo richiesto per le connessioni che supportavano il volume di dati, ma oltre a ciò c’era la sfida delle prestazioni. Anche con reti ad alta velocità, la gestione di file tridimensionali non ha offerto una buona esperienza utente. Questa criticità era nota da tempo al team di ingegneria, architettura e infrastruttura di FCA, che aveva già testato soluzioni di virtualizzazione desktop, ma senza raggiungere risultati soddisfacenti.

La creazione di un ambiente VDI contribuirebbe a semplificare i processi di sviluppo delle auto in quanto è possibile accedere e manipolare i file di progetti e progetti in remoto. L’abilitazione di questo scenario è stata complessa perché i file 3D sono piuttosto pesanti e richiedono un’elevata potenza di calcolo a livello di server per offrire un’esperienza utente appropriata. Solo per dare un’idea, l’insieme di disegni che compongono un’auto completa ha più di 1 TB (Terabyte) di dati.

Il vantaggio dei server Cisco UCS era proprio la capacità di virtualizzare interfacce grafiche (GPU) NVIDIA ad alta capacità. L’obiettivo principale della soluzione VDI FDI è sui fornitori esterni, poiché la virtualizzazione desktop semplifica notevolmente il processo di connessione, riducendo notevolmente i costi e aumentando le prestazioni e la sicurezza delle informazioni. Il progetto è stato supportato dal partner Cisco ForceOne.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share