Fiat Chrysler: 700 licenziamenti temporanei a Detroit

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler porterà migliaia di posti di lavoro in un nuovo impianto di assemblaggio proposto a Detroit. Prima però la casa automobilistica dice che dovrà procedere a centinaia di licenziamenti. In una notifica allo stato, la società avverte che licenzierà temporaneamente 703 dipendenti al Complesso Mack Avenue Engine entro la fine dell’estate, in caso di approvazione di un nuovo impianto.

I licenziamenti arriveranno in cinque ondate, secondo la notifica rivista dalla Free Press :

30 maggio: 417 persone licenziate.
13 giugno: 92 persone licenziate.
27 giugno: 67 persone sono state licenziate.
11 luglio: 8 persone licenziate.
19 agosto: 119 persone licenziate.

“FCA US prevede che la maggior parte, se non tutti, i dipendenti interessati avranno l’opportunità di lavorare in un’altra sede FCA negli Stati Uniti durante la chiusura temporanea dell’impianto”, ha dichiarato Jason Nault, responsabile delle risorse umane della FCA. Fiat Chrysler alla fine di febbraio ha annunciato l’intenzione di spendere $ 1,6 miliardi per trasformare la fabbrica Mack in un impianto di assemblaggio per le Jeep. L’impianto creerebbe circa 3.850 nuovi posti di lavoro. L’accordo dipende dal fatto che la città possa concedere i 200 acri di terra necessari per il progetto. Fiat Chrysler ha dato una scadenza di 60 giorni.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: ecco come sono andate le vendite in USA a marzo e nel 2019

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share