Ferrari ha guadagnato meno di 1 decimo di secondo con il bonus della galleria del vento

Mattia Binotto spiega i vantaggi ottenuti dal bonus in galleria del vento
Mattia Binotto
Mattia Binotto

In base alle attuali normative volte a ridurre i costi, ai team di F1 è consentita una base di 40 run nelle loro gallerie del vento, rispetto ai 65 delle stagioni precedenti. Ma l’uso della galleria del vento è anche definito dai risultati in pista. Le squadre che sono andate peggio ottengono dei test extra in base alla loro posizione finale nel campionato costruttori dell’anno precedente.

A seguito della vittoria dei campionati dello scorso anno, i test nella galleria del vento della Mercedes sono stati limitati al 90% del totale di base per il 2021, il che significa 36 run. La Ferrari ha vissuto la sua peggiore stagione dal 1980 finendo sesta in classifica. Quindi alla squadra di Maranello è stato concesso un utilizzo del 102,5%. Ciò si è tradotto in un test in più, secondo Binotto.

Mattia Binotto spiega i guadagni ottenuti dalla Ferrari con il bonus

L’impatto sulle prestazioni della vettura è stato minimo in quanto il tempo extra nella galleria del vento corrisponde a una settimana di sviluppo. “Ovviamente per la posizione che abbiamo conquistato l’anno scorso abbiamo un po’ più di tempo da sfruttare nella galleria del vento“, ha detto Binotto. “Il tempo extra che abbiamo corrisponde a quelle che chiamiamo sessioni della galleria del vento durante l’intera stagione, quindi è una sessione in più. E normalmente una sessione extra è una settimana di sviluppo, e normalmente una settimana di sviluppo consente guadagni inferiori a 1 decimo di secondo per giro. Quindi sì, è sicuramente un vantaggio, ma sono meno di 0,1 secondi al giro.

È comunque importante avere un vantaggio, qualsiasi esso sia. Tuttavia non crediamo che questo sia un punto di svolta“, ha aggiunto. La Ferrari è stata tra le squadre che si è migliorata maggiormente nel 2021, attualmente a pari merito con la McLaren per il terzo posto nel campionato costruttori con 163 punti.

Charles Leclerc è partito dalla pole position sia nel Gran Premio di Monaco che in quello dell’Azerbaigian, con il monegasco e il compagno di squadra Carlos Sainz Jr che hanno conquistato il podio in diversi appuntamenti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share