FCA Polonia: i dipendenti riceveranno un aumento di stipendio e un bonus

I dipendenti delle fabbriche di automobili e motori di FCA Poland a Tychy e Bielsko-Biała riceveranno un aumento di 450 PLN e un bonus da 1800 PLN
FCA: in Polonia raggiunto il traguardo di 12 milioni di auto prodotte
FCA: in Polonia raggiunto il traguardo di 12 milioni di auto prodotte

I dipendenti delle fabbriche di automobili e motori di FCA Poland a Tychy e Bielsko-Biała in Polonia riceveranno un aumento di 450 PLN e un bonus da 1800 PLN. Lo annunciano i sindacati dopo l’incontro di martedì con il management sull’aumento dei salari in azienda. I sindacati hanno accettato l’ammontare degli aumenti. Ci sono sei sindacati in FCA Poland che hanno cercato di aumentare i salari per il personale di entrambe le fabbriche. A gennaio Solidarność ha chiesto aumenti salariali sotto forma di controversia collettiva, che però, per motivi formali, non è stata riconosciuta dal datore di lavoro.

A febbraio sono iniziati i colloqui salariali con la partecipazione di tutti i sindacati. Inizialmente, il datore di lavoro ha proposto un aumento di stipendio mensile di 350 PLN lordi – i sindacati hanno respinto questa proposta perché troppo bassa. Durante il prossimo incontro, il 13 febbraio, la direzione di FCA Polonia ha offerto un aumento di 450 PLN da febbraio e un risarcimento per il periodo da ottobre dello scorso anno a gennaio anno. per 1,8 migliaia di euro. PLN, da pagare entro Pasqua. La proposta è stata accolta martedì e i sindacati l’hanno accettata.

“La direzione ha mantenuto la sua posizione sull’ammontare di questi aumenti, vale a dire 450 PLN e 1,8 mila bonus, e questa è la decisione finale (…). Tutti i sindacati hanno accettato l’ammontare degli aumenti”. Secondo le rappresentanze sindacali, il bonus verrà corrisposto insieme al pagamento di febbraio, mentre l’aumento sarà pagato da febbraio – inizialmente come indennità, e dopo la registrazione del relativo allegato al Contratto Collettivo di Lavoro, sarà già incluso nelle tariffe salariali dei singoli dipendenti.

Il sindacato ha anche affermato che gli incontri sugli aumenti salariali sono stati sospesi a causa delle consultazioni con il nuovo partner di FCA, il gruppo francese PSA, con il quale Fiat Chrysler Automobiles ha recentemente costituito la società automobilistica Stellantis.

I rappresentanti di FCA Polonia non hanno finora commentato le ultime decisioni salariali. Dopo un incontro con i sindacalisti il ​​13 febbraio, il portavoce dell’azienda, Rafał Grzanecki, ha confermato che la proposta della società in quel momento era un aumento di stipendio di 350 PLN da gennaio di quest’anno. – I negoziati sono in corso e in questa fase evitiamo commenti sui colloqui in corso – ha detto il portavoce dell’epoca.

A gennaio di quest’anno. Solidarność ha chiesto un aumento degli stipendi base dei dipendenti della fabbrica di automobili di Tychy e della fabbrica di motori di Bielsko-Biała di 5 PLN l’ora, il che significherebbe un aumento mensile di oltre 800 PLN lordi. La società ha quindi confermato di aver ricevuto le richieste salariali, ma ha valutato che non erano state presentate sotto forma di controversia collettiva, poiché la sua apertura richiederebbe la risoluzione preventiva del contratto collettivo da parte di tutti i sindacati che lo hanno firmato.

Secondo l’opinione dei sindacati, i salari in FCA sono stati finora non competitivi, inferiori a quelli di altri grandi stabilimenti automobilistici in Polonia.

Alla fine dello scorso anno, la società Fiat Chrysler Automobiles (ora, a seguito di una fusione con il gruppo PSA – preoccupazione Stellantis) ha annunciato un programma di investimenti nello stabilimento di Tychy. Produrrà nuove auto ibride ed elettriche dei marchi Jeep, Fiat e Alfa Romeo, e la produzione in serie del primo dei tre nuovi modelli inizierà nella seconda metà del 2022. Si prevede di aumentare l’occupazione nel Tychy stabilimento, che attualmente impiega meno di 2.5mila persone. dipendenti.

Lo scorso anno lo stabilimento di Tychy ne ha prodotte oltre 89mila. auto meno dell’anno prima. Il calo della produzione è stato una conseguenza della pandemia e del conseguente fermo di tre mesi, a causa del calo della domanda di automobili. Nel 2020 la fabbrica ha prodotto un totale di 173 mila vetture, contro le 263.000 vetture nel 2019 e 259 mila nel 2018.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share