Ferrari

F1, Montezemolo: “la Ferrari farà bene ma il rosso opaco non mi piace”

F1, Montezemolo: "la Ferrari farà bene ma il rosso opaco non mi piace"

Luca Cordero di Montezemolo ha tenuto una lunga intervista con Alessandro Vocalelli, giornalista di TuttoSport, e ha parlato della Ferrari, del nuovo team principal Mattia Binotto, di Sebastian Vettel, Charles Leclerc, ma anche di Marchionne, Valentino Rossi e Schumacher.

L’intervista a Montezemolo

La prima domanda fatta dal giornalista ha riguardato i 19 titoli vinti dalla Scuderia Ferrari vinti proprio sotto la sua guida e Montezemolo ha risposto affermando che si trattava di anni fantastici. Ecco le sue parole: “Anni fantastici. Pensi che ho sentito un’ora fa Niki Lauda con cui ho diviso un periodo bellissimo e che ha dovuto fare i conti con un problema di salute molto serio. Abbiamo cominciato insieme, io giovane responsabile della squadra corse, lui pilota sconosciuto. Abbiamo vinto subito per tre volte il titolo mondiale costruttori e per due volte il mondiale piloti. Non potrò mai dimenticare la telefonata che mi fece Enzo ferrari alla fine del Gran Premio di Monza, terminato con la vittoria di Regazzoni e il terzo posto di Lauda, che significò il titolo mondiale. Poi sono tornato la seconda volta ed è stata una marcia trionfale, con la Ferrari che ogni anno vinceva il mondiale oppure arrivava a sfiorare il successo fino all’ultima corsa, a volte addirittura all’ultimo giro. Un dominio assoluto, culminato con i cinque titoli di fila di Schumacher”.

Successivamente è andato avanti con gli anni fino ad arrivare ai giorni d’oggi. Ha spiegato come Mattia Binotto fosse nel circus dal 1994 come stagista: “Entrò come stagista nel ’94 fino a che, anni dopo, dissi a Domenicali di metterlo a coordinare tutta l’area dei motori. Oggi Binotto ha pieni poteri dell’area tecnica e sono sicuro che farà molto bene, anche perché mi dicono cisia un clima molto positivo e si sia allentata la tensione […] Sono sicuro che questa Ferrari farà molto bene. E spero naturalmente che torni a vincere già quest’anno. Perché la Ferrari è nel mio cuore”.

Tuttavia, afferma che non apprezza la colorazione opaca della nuova SF90. Il colore Rosso Ferrari è sacro per Montezemolo e cambiare la tipologia di vernice è come cambiare il colore di una bandiera.

 

Notizie Correlate
Ferrari

Vettel si congratula con Hamilton: "Merita tutto il suo successo"

Ferrari

Toto Wolff: "La velocità della Ferrari è stata completamente diversa ad Austin"

Ferrari

Vettel appoggia Hamilton sull'idea dei caschi

Ferrari

Hamilton: "La Ferrari ha perso potenza da quando sono state chiarite alcune cose"