Ferrari

Charles Leclerc: “La Ferrari in Cina sarà forte”

Charles Leclerc:

Dopo due gare deludenti, nonostante la competitività di entrambe le vetture, il Gran Premio della Cina dovrà essere una tappa di riscatto per la Scuderia Ferrari e Charles Leclerc conferma che il potenziale della Casa di Maranello non deluderà le aspettative. Sarà anche un banco prova per verificare che effettivamente non si verifichino altri problemi di affidabilità.

Quella di domenica, inoltre, sarà il Gran Premio numero 1000 nella storia della Formula 1 e Mattia Binotto spiega che “Sarà la gara numero 1000 della storia della Formula 1, una ragione in più per provare ad eccellere”.

Le parole di Binotto, Charles Leclerc e Sebastian Vettel

Il Team Principal ad esprimersi per primo: “È un tipo di tracciato diverso sia da Melbourne, sia dal Bahrain e in questo caso abbiamo un lunghissimo rettilineo e curvoni che sollecitano in modo particolare l’anteriore. Vogliamo accertarci della competitività della SF90 anche su questo tipo di tracciato e verificare che i problemi di affidabilità avuti in Bahrain non si ripetano. Come sempre siamo desiderosi di fare bene e di confrontarci con i nostri avversari”.

Vettel, invece, ricorda i momenti belli avuti sul circuito di Shanghai, soprattutto ai tempi in cui guidava per la Red Bull e descrive tecnicamente il tracciato: “Sono fondamentali la 1 e la 13 che immette sul lunghissimo rettilineo da oltre un chilometro. Sono entrambe molto tecniche e non è sempre facile trovare la linea migliore per affrontarle. Salvare le gomme a Shanghai è la cosa più importante, è il compito che tutti sanno di dover fare nel modo migliore la domenica per far durare gli pneumatici ed essere competitivi per tutta la gara“.

Per ultimo, ma non meno importante, parla anche Charles Leclerc, che conferma come le prestazioni riscontrate in Bahrain possano essere confermate anche in Cina: “Quella di Shanghai è una delle piste che conosco meno avendoci gareggiato solo una volta lo scorso anno e di solito quella cinese è una gara divertente perché le condizioni meteo sono spesso imprevedibili e magari la pioggia arriva all’improvviso quando meno te la aspetti. È la millesima gara della storia della Formula 1 e io spero di poter avere una vettura forte come l’ho avuta in Bahrain per continuare ad andare in cerca di quel risultato che meritiamo“.

 

Notizie Correlate
Ferrari

Vettel: "Non posso essere felice delle qualifiche fatte nel 2019"

Ferrari

GP Stati Uniti: Leclerc evita la penalità dopo la sostituzione del motore

Ferrari

"Non siamo sicuri che la Ferrari possa eguagliare il passo gara della Mercedes ad Austin"

Ferrari

Ferrari vuole chiarimenti della FIA sulla legalità del suo motore