Ferrari

Camilleri ha sottolineato che la missione della Ferrari nel 2020 è vincere

Ferrari

Il CEO della Ferrari, Louis Camilleri, sostiene che la sua azienda si avvicinerà alla stagione 2020 come qualsiasi altra, nonostante le incombenti modifiche alle normative nel 2021 e il relativo limite di costi. Parlando in una teleconferenza con gli investitori martedì, Camilleri ha sottolineato che la missione della Ferrari quest’anno è come sempre quella di vincere. “Quest’anno si rivelerà piuttosto critico in termini di Formula 1. La nostra ambizione rimane come sempre, cercare di vincere. Ed è per questo che continueremo a investire nelle nostre infrastrutture, risorse e creatività tecnologica mentre continueremo a sviluppare la nostra vettura per il 2020 man mano che la stagione si svolge ”, ha affermato.

Alla domanda se questo cambierebbe se la Scuderia dovesse rimanere indietro, in particolare con risorse aggiuntive che dovranno essere dedicate all’auto del 2021, Camilleri si dice fermamente convinto che ciò non avverrà. “Non ci arrendiamo mai e la nostra ambizione è vincere. E quindi, non credo che riusciremo a toglierci il pedale in termini di Formula 1 nel 2020 o oltre. ” Detto questo, Camilleri ha ammesso che il 2020 sarà un anno come nessun altro in senso finanziario.

“I nuovi regolamenti tecnici che entreranno in vigore nel 2021 comporteranno lo sviluppo della nostra vettura molto sostanzialmente diversa, che ovviamente richiederà ulteriori risorse e spese già quest’anno.” “[Siamo] in qualche modo raddoppiando perché dobbiamo lavorare su un’auto totalmente nuova rispetto a svilupparne una”. “Dovresti supporre che nel 2021 e successivamente, il costo delle auto di Formula 1 dovrebbe scendere, non da ultimo a causa del limite di budget.”

Un’ipotesi ampiamente diffusa nel paddock, la dichiarazione di Camilleri sembrerebbe confermare che i più ricchi team di F1 si aspettano di mantenere il loro vantaggio di sviluppo andando avanti nonostante il budget massimo, almeno a breve termine. Proprio ieri, abbiamo riferito che Andreas Seidl della McLaren non si aspetta che la sua squadra vincerà le gare prima del 2023, e se si deve credere a Camilleri, sarà davvero difficile competere nei prossimi anni.

Ti potrebbe interessare: Camilleri: la serie Netflix sulla F1 è un boost alla popolarità della F1

Notizie Correlate
Ferrari

Brawn: "Schumacher e Hamilton entrambi di grande talento"

Ferrari

"Leclerc è il miglior pilota non appartenente alla Red Bull Academy"

Ferrari

Ferrari: se Giovinazzi andasse in Ferrari al posto di Vettel nel 2021?

Ferrari

Ferrari: la politica della F1 è stato il nostro punto debole nel 2019