Mercato

La California non comprerà più veicoli FCA e GM

La California non comprerà più veicoli FCA e GM

Lo stato della California smetterà di acquistare auto prodotte da General Motors, Fiat Chrysler Automobiles NV e altre case automobilistiche che si sono schierate con il presidente Donald Trump in una lotta contro le regole di risparmio di carburante che ha diviso nettamente le case automobilistiche della nazione. GM, FCA, Toyota e l’Associazione delle case automobilistiche globali, che fanno pressioni a Washington per le case automobilistiche di proprietà straniera, si sono schierati con il presidente in una lotta contro le regole del chilometraggio del gas con la California, mentre Ford Motor, Honda Motor, Volkswagen AG e BMW AG si sono schierati con il Golden State.

FCA “bannata” dalla California?

Le case automobilistiche che hanno scelto di essere dalla parte sbagliata della storia non venderanno più in California“, ha twittato sabato il governo della California Gavin Newsom. “La California interromperà l’acquisto di veicoli dalle case automobilistiche che si sono rifiutate di proteggere la nostra aria e hanno scelto di seguire i modi regressivi di Donald Trump“. Il Dipartimento dei servizi generali della California ha dichiarato a partire dal 1° gennaio che acquisterà veicoli solo dalle case automobilistiche che riconoscono l’autorità del California Air Resources Board di stabilire standard per i gas a effetto serra e per i veicoli a zero emissioni e che si sono impegnati a continuare a rispettare rigorosi obiettivi. I dipartimenti di polizia e altre agenzie di sicurezza possono continuare ad acquistare autoveicoli dai produttori.

GM ha dichiarato in una dichiarazione: “È un peccato che la California abbia annunciato che potrebbe rimuovere la Chevrolet Bolt EV – la prima elettrica economica con un’autonomia di 400 chilometri con una sola carica – dalla considerazione per la sua flotta statale. Rimuovere veicoli come la Chevy Bolt e vietare la presa in considerazione di GM e di altri produttori ridurrà drasticamente le scelte della California per veicoli elettrici di fabbricazione americana a prezzi accessibili e limiterà la sua capacità di raggiungere il suo obiettivo di ridurre al minimo l’impronta di carbonio del governo statale, un obiettivo che GM condivide” ha detto il produttore di Detroit.

Fiat Chrysler ha dichiarato in una nota: “FCA abbraccia pienamente l’obiettivo di ridurre le emissioni dei veicoli per garantire un futuro ecosostenibile. A tal fine, stiamo investendo 9 miliardi di euro per lanciare più modelli elettrificati entro il 2022. E stiamo offrendo un miglioramento continuo nel risparmio di carburante“.

Notizie Correlate
Mercato

Fiat Chrysler ha passato ai rivenditori 40 mila auto non richieste

Mercato

FCA respinge le accuse di GM: entro fine anno accordo con pSA

Mercato

FCA: 15 milioni di minivan venduti

Mercato

RAM 1500 vince il Green Truck of the Year del Green Car Journal