Binotto prevede un inizio “difficile” per la Ferrari

Il top manager della Ferrari in Formula 1, Mattia Binotto, prevede una partenza difficile per la formazione di Maranello a causa dei scarsi risultati ottenuti nei test pre-stagionali
Mattia Binotto
Mattia Binotto

Il top manager della Ferrari in Formula 1, Mattia Binotto, prevede una partenza difficile per la formazione di Maranello a causa dei scarsi risultati ottenuti nei test pre-stagionali sul Circuito di Barcellona-Catalunya. Tuttavia, affronta con entusiasmo il ritorno all’azione, che arriverà con il GP d’Austria. Quanto a ciò che sperano di trovare quando si materializzerà il ritorno in pista, il boss della Ferrari non è molto ottimista, poiché i test pre-stagionali non hanno mostrato buoni risultati e l’auto che porteranno in Austria sarà la stessa che hanno preso per il GP di Australia a causa del lungo arresto forzato che le fabbriche hanno dovuto eseguire.

Sarà un inizio difficile per noi. L’auto sarà la stessa che abbiamo portato in Australia perché da allora c’è stata una chiusura obbligatoria delle fabbriche. I test invernali non sono stati soddisfacenti”, ha dichiarato Mattia Binotto sull’inizio della stagione, in dichiarazioni al quotidiano italiano La Stampa. D’altra parte, il numero uno della Ferrari afferma che si tratterà di un campionato molto speciale a causa di tutte le difficoltà che si incontreranno in queste gare, in quanto si giocheranno a porte chiuse, con un programma diverso e con diverse squadre in una posizione finanziariamente compromessa – anche se lo affronta con grande entusiasmo e con il desiderio di svolgere un buon ruolo.

“È un campionato anomalo: in parte a porte chiuse, con un programma modificato e compresso e con squadre in difficoltà finanziarie perché non ricevono le entrate previste, né da Liberty Media né dagli sponsor. Tuttavia, lo stiamo preparando per affrontarlo con entusiasmo. Il ritorno alla normalità ci rende felici “, ha aggiunto. Nonostante le difficoltà che possono incontrare, questa stagione sarà molto speciale per loro, in quanto celebreranno la 1000a gara della Ferrari nella nona gara della stagione, che sarà quella posta dopo Monza e il suo nome ufficiale non è ancora noto. Posizione. “Sarà il nono di quest’anno – gara 1000 -. Con il calendario attuale, a Monza eseguiremo la 999.”

Inoltre, c’è la possibilità di tornare al Mugello per disputare una gara e Binotto stesso assicura che la Ferrari – ricorda che la Scuderia è proprietaria del circuito – lo vede con gli occhi bene. “Sì, abbiamo dato il via libera per correre nel Mugello”, ha concluso Binotto.

Ti potrebbe interessare: Binotto: “COVID-19 ha avuto molta influenza sulle decisioni della Ferrari”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share