Jeep

Nuova “Baby Jeep” in arrivo? Farà concorrenza alla Jimny?

Nuova "Baby Jeep" in arrivo? Farà concorrenza alla Jimny?

Costruita su una cornice di pilastri e traverse, Suzuki Jimny è stato un successo tra i fan di tutti i terreni (e non solo) e ha anche posto una domanda: dov’è la risposta di Jeep, uno dei marchi di offroad? Bene, sembra che stia arrivando una vera e propria Baby Jeep. Il Renegade è attualmente la Jeep più piccola in vendita, ma è semplicemente troppo grande (4,24 m di lunghezza) rispetto al piccolo Jimny (3,48 m). Ha anche cinque porte e la sua costruzione non potrebbe essere più distinta rispetto alla concorrente giapponese. Un nuovo modello con dimensioni inferiori alla Renegade non è più una voce, ma dopo la dichiarazione del direttore marketing europeo Marco Pigozzi di Auto Express, siamo entrati nel campo della certezza: “L’auto può essere utilizzata come una vera jeep ma allo stesso tempo sarà pratica da usare ogni giorno“.

La Baby Jeep: come sarà?

Anche se abbiamo Suzuki Jimny come riferimento, la baby-Jeep sarà ancora sostanzialmente più lunga, con una lunghezza massima di 4,0 m, secondo Pigozzi. Non dimentichiamo che la Jimny soddisfa i severi criteri delle key-car giapponesi, che limitano le dimensioni massime (lunghezza e larghezza) che possono avere – la versione internazionale supera questi limiti grazie ai paraurti più larghi.

I 4,0 m di lunghezza per la Jeep hanno anche una ragion d’essere: l’India. I veicoli lunghi fino a 4,0 m beneficiano di tasse più basse, rendendo il loro prezzo di acquisto molto più attraente, con la baby-Jeep che rappresenta un modello cruciale per il successo del marchio. Per quanto riguarda la possibile data di rilascio, Auto Express indica il 2022, in linea con i piani annunciati nel 2018 dalla stessa Jeep, ma ciò non ha fornito una data specifica per il nuovo modello. Ora, considerando che a quel punto tutti i modelli del marchio nordamericano avranno versioni elettrificate, questo significa che anche la baby Jeep sarà elettrificata.

A proposito di questa possibilità, Pigozzi ha semplicemente dichiarato: “Abbiamo la capacità di eseguire l’elettrificazione necessaria“, senza chiarire se si tratterà di un modello ibrido, ibrido plug-in o elettrico al 100%. La grande domanda che si presenta quando si parla di baby-jeep è la piattaforma che utilizzerà, e in questo campo non mancano le ipotesi. La prima è che baby-Jeep utilizzerà una versione “allungata” della piattaforma della Fiat Panda, nota semplicemente come Mini. Dopotutto, è compatibile con la trazione integrale (cruciale per mantenere le capacità off-road del modello). Un’altra ipotesi è che sarà basata su una piattaforma accorciata della Renegade, Small Wide 4×4. Ma ci sono più opzioni. Con la fusione PSA/FCA confermata, la baby-Jeep può persino ricorrere alla piattaforma CMP. Questa può essere elettrificata (è la base di molti modelli elettrici al 100%) e basarsi sulla trazione integrale sarebbe sufficiente per installare un motore elettrico sull’asse posteriore.

 

Notizie Correlate
Jeep

Jeep Wrangler e Gladiator richiamati per il rischio di incendio

Jeep

Jeep Renegade compie 5 anni in Brasile con 250 mila unità vendute

Jeep

Nel 2020 debutterà la nuova Jeep Grand Cherokee

Jeep

FCA lancerà diversi modelli Jeep nel 2021 in India