Jeep

Nuova “Baby Jeep” in arrivo? Farà concorrenza alla Jimny?

Nuova "Baby Jeep" in arrivo? Farà concorrenza alla Jimny?

Costruita su una cornice di pilastri e traverse, Suzuki Jimny è stato un successo tra i fan di tutti i terreni (e non solo) e ha anche posto una domanda: dov’è la risposta di Jeep, uno dei marchi di offroad? Bene, sembra che stia arrivando una vera e propria Baby Jeep. Il Renegade è attualmente la Jeep più piccola in vendita, ma è semplicemente troppo grande (4,24 m di lunghezza) rispetto al piccolo Jimny (3,48 m). Ha anche cinque porte e la sua costruzione non potrebbe essere più distinta rispetto alla concorrente giapponese. Un nuovo modello con dimensioni inferiori alla Renegade non è più una voce, ma dopo la dichiarazione del direttore marketing europeo Marco Pigozzi di Auto Express, siamo entrati nel campo della certezza: “L’auto può essere utilizzata come una vera jeep ma allo stesso tempo sarà pratica da usare ogni giorno“.

La Baby Jeep: come sarà?

Anche se abbiamo Suzuki Jimny come riferimento, la baby-Jeep sarà ancora sostanzialmente più lunga, con una lunghezza massima di 4,0 m, secondo Pigozzi. Non dimentichiamo che la Jimny soddisfa i severi criteri delle key-car giapponesi, che limitano le dimensioni massime (lunghezza e larghezza) che possono avere – la versione internazionale supera questi limiti grazie ai paraurti più larghi.

I 4,0 m di lunghezza per la Jeep hanno anche una ragion d’essere: l’India. I veicoli lunghi fino a 4,0 m beneficiano di tasse più basse, rendendo il loro prezzo di acquisto molto più attraente, con la baby-Jeep che rappresenta un modello cruciale per il successo del marchio. Per quanto riguarda la possibile data di rilascio, Auto Express indica il 2022, in linea con i piani annunciati nel 2018 dalla stessa Jeep, ma ciò non ha fornito una data specifica per il nuovo modello. Ora, considerando che a quel punto tutti i modelli del marchio nordamericano avranno versioni elettrificate, questo significa che anche la baby Jeep sarà elettrificata.

A proposito di questa possibilità, Pigozzi ha semplicemente dichiarato: “Abbiamo la capacità di eseguire l’elettrificazione necessaria“, senza chiarire se si tratterà di un modello ibrido, ibrido plug-in o elettrico al 100%. La grande domanda che si presenta quando si parla di baby-jeep è la piattaforma che utilizzerà, e in questo campo non mancano le ipotesi. La prima è che baby-Jeep utilizzerà una versione “allungata” della piattaforma della Fiat Panda, nota semplicemente come Mini. Dopotutto, è compatibile con la trazione integrale (cruciale per mantenere le capacità off-road del modello). Un’altra ipotesi è che sarà basata su una piattaforma accorciata della Renegade, Small Wide 4×4. Ma ci sono più opzioni. Con la fusione PSA/FCA confermata, la baby-Jeep può persino ricorrere alla piattaforma CMP. Questa può essere elettrificata (è la base di molti modelli elettrici al 100%) e basarsi sulla trazione integrale sarebbe sufficiente per installare un motore elettrico sull’asse posteriore.

 

Notizie Correlate
Jeep

Jeep Compass: debutto con motore Firefly 1.3 da 180 cv?

Jeep

Jeep punta ad essere il marchio SUV più verde del mondo

Jeep

Jeep lancerà un SUV ultra compatto per competere con Suzuki Jimny

Jeep

Jeep trasforma i ricordi dei clienti in vignette