Alfa Romeo Racing

Antonio Giovinazzi, fiducioso di mantenere il suo posto in Alfa Romeo

Vasseur: "Antonio Giovinazzi ha problemi con la squadra"

La stagione di Antonio Giovinazzi fino ad ora non è stata particolarmente positiva. Il pilota italiano ad inizio stagione ha fatto delle corse molto deludenti proprio nel momento in cui l’Alfa Romeo andava più forte, con errori gravi che hanno influito non solo sulla fiducia del pilota italiano, ma sulla percezione che i capi del team hanno di lui.

Giovinazzi ha raggiunto la Formula 1 dopo una grande stagione in Formula 2, in cui ha combattuto per il titolo. Lo ha fatto grazie alla grande pressione del pubblico italiano, che voleva vedere di nuovo un pilota nazionale nell’élite, con la Ferrari, o meglio, Maurizio Arrivabene, che ha avuto la responsabilità di trovargli un posto nel Grande Circus.

L’italiano, ovviamente, non è mai stato la priorità della Ferrari. Basta vedere come Charles Leclerc gli abbia soffiato prima la posizione in Sauber e successivamente nella stessa Ferrari, anche se quelli di Maranello hanno mantenuto la parola per dargli una possibilità come è avvenuto in questa stagione. Ma mentre Raikkonen ha avuto un ottimo inizio, Giovinazzi ha impiegato mezza stagione per ottenere il suo primo punto. E mentre è vero che le sue prestazioni sono migliorate negli ultimi GP, però la stagione del pilota italiano rimane negativa.

Nonostante tutto ciò Antonio Giovinazzi è fiducioso di mantenere la sua posizione per la prossima stagione. “ Se continuerò con questi risultati e la velocità mostrata nelle ultime gare, nessuno siederà al mio posto. Devo continuare a spingere, focalizzato sul mio obiettivo di continuare l’anno prossimo “, ha dichiarato l’italiano durante l’ultimo Gran Premio del Giappone.

Notizie Correlate
Alfa Romeo Racing

GP Stati Uniti: le interviste del venerdì ad Alfa Romeo

Alfa Romeo Racing

Hulkenberg: l'unica possibilità di restare in F1 è l'Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo Racing: nuovo sponsor con Quintus Technologies

Alfa Romeo Racing

Raikkonen: "Se le gare sono divertenti, a nessuno interessa che le auto siano 10 secondi più lente"