Alfa Romeo Racing frustrata dopo che Giovinazzi ha ignorato un ordine di scuderia

L’Alfa Romeo Racing è rimasta turbata da Giovinazzi che non ha obbedito all’ordine di scuderia
Alfa Romeo Racing frustrata dopo che Giovinazzi ha ignorato un ordine di scuderia
Alfa Romeo Racing frustrata dopo che Giovinazzi ha ignorato un ordine di scuderia

Antonio Giovinazzi voleva solo un altro giro per assicurarsi un punto in Turchia, ma Alfa Romeo Racing è rimasta frustrata dal fatto che l’italiano abbia ignorato un ordine di squadra per far passare Kimi Raikkonen per provare ad andare a punti.

I tentativi di Esteban Ocon di arrivare alla fine della gara senza un pit stop lo hanno reso vulnerabile negli ultimi giri quando il suo ritmo è calato drasticamente ed è stato superato da Lance Stroll per il nono posto. Giovinazzi era il pilota che stava inseguendo Ocon negli ultimi giri, e sebbene abbia guadagnato più di quattro secondi sull’Alpine nell’ultimo giro ha tagliato il traguardo a 0.7 secondi di distacco.

Ero molto vicino alla decima posizione“, ha detto Giovinazzi. “Un giro in più e saremmo stati in zona punti. Ma abbiamo fatto del nostro meglio e purtroppo è così, e ora non vediamo l’ora che arrivi il prossimo Gran Premio. Non è stata sicuramente una gara facile, soprattutto quando ho cambiato le gomme. Le gomme non erano pronte e ci sono voluti alcuni giri per trovare il grip delle gomme. Ma è stato difficile per tutti e sono davvero dispiaciuto che per un giro non siamo in zona punti”.

Antonio Giovinazzi ha ignorato un ordine di squadra da parte di Alfa Romeo Racing

Mentre Giovinazzi era scontento del risultato finale, l’Alfa Romeo Racing è rimasta ugualmente turbata dopo avergli detto di far passare il suo compagno di squadra, poiché Raikkonen era più veloce e aveva maggiori possibilità di andare a punti. Con Giovinazzi che ha ignorato la richiesta, il capo dell’ingegneria di pista Xevi Pujolar afferma che è stata la decisione del pilota di non ascoltare la chiamata e che non ha dato i suoi frutti.

Abbiamo chiesto di scambiare le posizioni ma poi a questo punto Antonio ha iniziato a prendere il ritmo e lui stesso ha deciso che voleva stare davanti“, ha detto Pujolar. “Forse quella situazione ci ha fatto perdere un paio di giri con cui potenzialmente avremmo potuto essere più veloci come squadra. Poi è bastato un altro giro per raggiungere Ocon“.

Raikkonen ha seguito da vicino Giovinazzi – il cui futuro nello sport è ancora in bilico mentre l’Alfa Romeo valuta chi affiancare a Valtteri Bottas il prossimo anno – per gran parte della gara. Ma la chiamata dell’Alfa allo scambio di posizioni è arrivata troppo tardi, dopo che entrambi i piloti avevano cercato di aprire opzioni strategiche all’inizio del Gran Premio.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share