Antonio Giovinazzi ammette che non ha chance con la Ferrari

Antonio Giovinazzi sa che in futuro non ha praticamente nessuna chance di correre con la Ferrari in Formula 1
Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi

Antonio Giovinazzi ha ammesso che con Charles Leclerc e Carlos Sainz che probabilmente rimarranno per un po’, è improbabile che correrà mai per la Ferrari. Quando è entrato in griglia per la prima volta nel 2019 con un posto in Alfa Romeo, sembrava che potesse essere solo il primo partner di Leclerc una volta che Sebastian Vettel avrebbe lasciato la squadra data la sua nazionalità e posizione nell’Accademia Ferrari.

Tuttavia, non è riuscito a impressionare in modo massiccio nelle tre stagioni successive, finendo dietro il compagno di squadra Kimi Raikkonen nelle stagioni 2019 e 2020 e dietro il finlandese di nuovo quest’anno. Le sue esibizioni non spettacolari hanno portato la Ferrari a guardare fuori dalla loro accademia e a portare Sainz. Vettel invece è andato via, e lo spagnolo ha fatto molto bene nel suo primo anno. Dato che lui e Leclerc hanno entrambi contratti pluriennali e sembrano pronti a rimanere in carica per un bel po’, Giovinazzi concorda sul fatto che è improbabile che un giorno possa guidare per la Scuderia.

“Mi concentro su me stesso”, ha detto il pilota di 27 anni secondo Motorsport.com. “È così che faccio sempre e cerco di migliorarmi. Vedremo cosa succede dopo. Concentrarmi su altri piloti non fa di me un pilota migliore. Quindi mi concentro solo su me stesso. Posso dire che è un sogno per me correre alla Ferrari, ma so che Carlos ci sarà ancora per qualche anno, così come Charles. Faccio parte di quella famiglia ed è una bella sensazione sentire il supporto della Ferrari.

“Ecco perché mi sto concentrando sull’Alfa Romeo. Corro qui in questo momento e voglio dare la mia migliore prestazione di sempre. Voglio essere sicuro di fare del mio meglio qui e poi vedremo cosa riserva il futuro. Le possibilità che guidi per l’Alfa Romeo in futuro, per non parlare della Ferrari, stanno iniziando a sembrare scarse, con voci secondo le quali Guanyu Zhou lo sostituirà con il partner Valtteri Bottas la prossima stagione.

Ammette che non sapere cosa ha in serbo il 2022 lo rende difficile nel presente. “Certo, non è facile. Se fai questa domanda a tutti i conducenti, ti diranno che non è facile. Vuoi sapere cosa farai l’anno prossimo, che tu sia qui o meno “, ha detto ai giornalisti al Gran Premio degli Stati Uniti. “Non è l’ideale, ma per me la situazione è questa e cercherò di fare del mio meglio anche con questa pressione su di me.

“Ma come ho già detto più volte, per me settembre, ottobre, è sempre stato così, ho sempre avuto problemi con quello che farò la prossima stagione, e succede anche quest’anno. “Il problema non è nelle mie mani, quindi non è una mia decisione. Quello che posso fare è solo portare i risultati, essere veloce e poi vedere cosa decide Alfa Romeo. “

Ti potrebbe interessare: David Coulthard: “Antonio Giovinazzi non ha il merito riconosciuto”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share