Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo sta lavorando duramente per colmare il divario al Gran Premio del Belgio

Alfa Romeo Racing

Sebbene il fine settimana sarà in qualche modo segnato da un tono solenne, tutte le squadre stanno trattando il Gran Premio del Belgio 2020 esattamente come qualsiasi altro fine settimana di gara, con l’obiettivo di capitalizzare tutte le opportunità possibili sul “ sacro ” Circuit de Spa-Francorchamps.

Il circuito purtroppo ha ospitato una delle più grandi tragedie del motorsport di questa generazione l’anno scorso, quando il giovane talentuoso emergente Anthoine Hubert è purtroppo scomparso dopo un incidente ad alta velocità nella FIA Formula 2 Championship Feature Race 2019. Un anno di sofferenza persiste, ma i piloti e le squadre torneranno sulla famosa pista ancora una volta, con la bellissima passione per le corse di Anthoine nella loro memoria.

Una delle squadre che punta a diminuire il proprio distacco dal resto della concorrenza è Alfa Romeo Racing ORLEN e, dopo un inizio di stagione fin qui deludente gli uomini del team del Biscione non vedono posto migliore per farlo che a Spa. Il Team Principal Frédéric Vasseur è fiducioso che Alfa Romeo possa iniziare a ridurre il divario, pur rimanendo “realista” con le proprie aspettative. Crede che la pausa di una settimana li abbia aiutati a migliorare prima del prossimo triplo Gran Premio ed è ansioso di mostrare alcuni nuovi aggiornamenti in Belgio.

“ La settimana di riposo ci ha dato un po’ di tempo per riorganizzarci e prepararci per la prossima tripletta di Gran premi. Non c’è bisogno di dire che tutti nel team Alfa Romeo Racing stanno lavorando duramente per portare miglioramenti alla nostra macchina e per estrarne il pieno potenziale: in questo sport non succede nulla da un giorno all’altro, quindi dobbiamo essere realistici riguardo alle nostre aspettative. Dobbiamo fare un passo alla volta, intaccando il divario e continuando a spingere da qui alla gara finale”.

Su una pista in cui si è distinto in passato, Kimi Raikkonen rimane tipicamente silenzioso riguardo ai progressi e alle aspettative della squadra per Spa, anche se sa che la squadra deve “ concentrarsi sul fare il proprio lavoro al meglio delle proprie capacità ”.

Spa è una delle mie piste preferite e una in cui ho fatto bene in passato, ma la forma precedente conta molto poco in Formula 1. Ogni anno è una storia a sé stante e dobbiamo solo concentrarci sul fare il nostro lavoro al meglio delle nostre capacità. Dobbiamo continuare a lavorare sodo per colmare il divario con chi ci sta davanti. Tutti devono fare la loro parte, in macchina e in fabbrica, per ottenere il massimo da ciò che abbiamo ” ha dichiarato il pilota di Alfa Romeo Racing.

Anche se la gara dello scorso anno si è conclusa prematuramente per lui, Antonio Giovinazzi è entusiasta di poter tornare ancora una volta sull’iconico circuito di Spa. Il pilota italiano riconosce l’immensa storia che circonda la pista e mira a emulare alcune delle prestazioni stellari dei suoi eroi del passato.

“Ci sono circuiti che fanno parte della storia della Formula 1 e Spa è sicuramente una di queste. Quando ero piccolo, il mio idolo era Michael Schumacher e aveva un rapporto speciale con questo posto, quindi quando esci per la prima volta in pista venerdì non puoi evitare di pensare a tutta quella storia. Spa è una pista fantastica da guidare, piena di curve impegnative: è un tracciato lungo e vuoi mantenere un buon flusso per tutto il giro” ha concluso il pilota di Alfa Romeo.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Giulia: il 2021 anno giusto per novità importanti

Notizie Correlate
Alfa Romeo Racing

Tatiana Calderon parla del suo approdo in F1

Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo è carente in diverse aree con la C39 secondo Vasseur

Alfa Romeo Racing

Alfa Romeo, Anteprima GP Italia: "Serve più ritmo se vogliamo finire a punti"

Alfa Romeo Racing

Hulkenberg e Mick Schumacher in Alfa Romeo nel 2021?