Alfa Romeo sollecita un ripensamento delle regole della F1 dopo l’incidente di Norris

Alfa Romeo: Vasseur chiede un ripensamento delle regole dopo quanto successo con Norris in Russia
Alfa Romeo Racing
Alfa Romeo Racing

L’incidente all’ingresso ai box di Norris è stato uno dei principali punti di discussione dopo la gara di Sochi di domenica, e molti osservatori sono rimasti sorpresi quando il pilota della McLaren ha ricevuto un rimprovero piuttosto che la penalità di cinque secondi e un punto di licenza che di solito sono associati al reato. Il significato era che quei cinque secondi avrebbero peggiorato ulteriormente la sua giornata, portandolo dal settimo al nono posto, dietro l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen e la Red Bull di Sergio Perez.

Quando si è diretto verso la pitlane per prendere le intermedie a due giri dalla fine, Norris ha perso il controllo all’ingresso dei box e tutta la sua vettura è scivolata oltre il traguardo e di nuovo in pista. È riuscito a raccoglierlo e tornare in pitlane, ma nelle interviste post-gara ha ammesso che era probabile una penalità e un’ulteriore retrocessione.

Quando Raikkonen ha conquistato la bandiera a scacchi, il suo team Alfa Romeo era così sicuro che Norris sarebbe stato penalizzato che al finlandese è stato detto che il suo ottavo posto in trasferta sarebbe dovuto diventare settimo. A peggiorare le cose per l’Alfa Romeo, Raikkonen è stato uno dei più recenti destinatari di una penalità di cinque secondi per un’infrazione all’ingresso ai box, al Mugello lo scorso anno, che lo ha portato dall’ottavo al nono posto nella classifica finale.

Non sorprende quindi che la notizia che Norris avesse ricevuto solo un rimprovero in questa occasione sia stata accolta con incredulità in casa Alfa Romeo, e non da ultimo dal team principal Vasseur. Il verdetto di Norris è arrivato sulla scia di una serie di recenti decisioni della FIA che hanno avuto un impatto sulla squadra svizzera e lo hanno lasciato rimpiangere ciò che Vasseur vede come un’apparente mancanza di coerenza.

“Sono molto triste per Lando, perché ha fatto un weekend fantastico a Sochi”, ha detto Vasseur. “Ma non è perché ti fa simpatia il ragazzo e ha meritato di vincere che dobbiamo cambiare la regola. La regola è chiarissima, se oltrepassi il limite devi essere penalizzato. “È stato così in tantissime occasioni, per 10 volte meno, con Yuki Tsunoda a Spielberg, con Raikkonen l’anno scorso al Mugello. Ed esattamente le stesse condizioni con Lewis a Hockenheim nel 2019.”

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Racing: il team di E-Sport avvia una partnership con IMB Racewear

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share