Alfa Romeo: riparte la produzione a Cassino

Si avvicina anche il debutto del Maserati Grecale
stellantis cassino

Dopo oltre un mese di stop (tra ferie estive e ricorso agli ammortizzatori sociali), la produzione dei modelli Alfa Romeo Giulia e Stelvio a Cassino riprende. Si tratta di una ripresa graduale, con i soli reparti di Lastratura e Verniciatura attivi. Già sul finire della settimana, però, tutta la linea di montaggio tornerà in piena attività con i modelli Alfa Romeo che riprenderanno ad essere prodotti per smaltire i (probabilmente pochi) ordini raccolti in queste settimane di stop.

A Cassino, in ogni caso, si continua a vivere nell’incertezza. Nel corso dei prossimi mesi dovrebbe registrarsi l’attesa salita produttiva ma non ci sono ancora garanzie in merito al futuro della produzione di Giulia e Stelvio. Per lo stabilimento laziale, infatti, i prossimi mesi saranno decisivi con diversi appuntamenti in agenda. Ecco tutti i dettagli:

Nuovi stop per la produzione Alfa Romeo a Cassino?

La ripresa dopo un mese di stop sarà, probabilmente, breve. Le attività produttive sulla linea delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio dovrebbero tornare a fermarsi nel corso del mese di settembre. La produzione, da inizio 2021, procede su di un solo turno di lavoro giornaliero e con un taglio del 30% dei giorni lavorativi (con ricorso agli ammortizzatori sociali).

Considerando la totale assenza di novità in arrivo (i restyling con le relative varianti mild hybrid di Giulia e Stelvio sono praticamente spariti dalle news), è probabile che la produzione Alfa Romeo a Cassino continui su questi ritmi anche per tutto il 2021. Un cambio di passo potrebbe arrivare il prossimo anno, quando potrebbe esserci il debutto delle nuove Giulia e Stelvio restyling.

alfa-romeo-giulia-stelvio

Nel corso dei prossimi mesi, con l’arrivo del piano industriale di Alfa Romeo, Cassino scoprirà parte del suo futuro. Se nel futuro di Alfa Romeo ci saranno anche modelli di segmento D è altamente probabile che tali progetti vengano realizzati a Cassino. Anche un eventuale modello di segmento E potrebbe essere realizzato nello stabilimento laziale.

Il futuro di Cassino, infatti, potrebbe essere legato alla nuova piattaforma Large che Stellantis lancerà, tra il 2023 ed il 2024, per i nuovi modelli di segmento D ed E. Maggiori dettagli arriveranno nel corso delle prossime settimane.

In autunno arriva il Maserati Grecale

C’è grande attesa a Cassino per il debutto del Maserati Grecale. Il nuovo D-SUV della casa del Tridente, dopo anni di indiscrezioni e lavori di pre-produzione, è quasi pronto al debutto. Il nuovo Grecale dovrebbe debuttare in pubblico nel corso del prossimo mese di novembre. Secondo fonti sindacali, la produzione partirà a ottobre.

Ricordiamo che il Grecale non assorbirà tutta la capacità produttiva di Cassino (Giulia e Stelvio coprono meno del 20% delle potenzialità dello stabilimento laziale) ma permetterà un drastico taglio al ricorso agli ammortizzatori sociali. Il nuovo Maserati Grecale, già nel corso del 2022, diventerà il modello più venduto di Maserati, garantendo a Cassino la possibilità di lavorare a ritmo sostenuto.

Anche in questo caso, sarà necessario attendere la fine dell’anno e il piano industriale di Stellantis per maggiori dettagli sulle strategie future dell’azienda per Cassino. Oltre a Giulia, Stelvio e Grecale, infatti, lo stabilimento avrebbe bisogno di almeno un altro modello per poter ambire a soddisfare le sue capacità produttive. Staremo a vedere quali saranno le scelte di Stellantis. Continuate a seguirci per saperne di più.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share